Esigenze Idriche della viticoltura di collina

Click here to load reader

  • date post

    27-Mar-2016
  • Category

    Documents

  • view

    219
  • download

    1

Embed Size (px)

description

Esigenze Idriche della viticoltura di collina

Transcript of Esigenze Idriche della viticoltura di collina

  • ESIGENZE IDRICHE DELLA VITICOLTURA DI COLLINA

    LA MICROIRRIGAZIONE A GOCCIA DEL VIGNETO

    La Vite e lAcquaPiacenza 6 Dicembre 2012

  • 2 NETAFIM E LIRRIGAZIONE

    NUOVE STRATEGIE DELLIRRIGAZIONE DEL VIGNETO AD UVA DA VINO

    dal concetto di irrigazione di solo soccorso

    al concetto di irrigazione fisiologica o di qualit

    da una gestione dellirrigazione senza alcuna strategia, non ragionata (utilizzare lacqua se e quando disponibile)

    ad una gestione dellirrigazione ragionata e finalizzata ad ottimizzare luso dellacqua in termini di efficienza e di costi

    da M. Boselli, Lirrigazione dei vigneti - 2006

  • 3 NETAFIM E LIRRIGAZIONE

    Maggiore uniformit di attecchimento e sviluppo delle barbatelle

    Minore moria di barbatelle piantate nei periodi pi asciutti (giugno-luglio)

    Entrata in produzione pi precoce (almeno 1 anno prima)

    Possibilit di piantare le barbatelle anche fino a luglio

    I VANTAGGI CONSEGUIBILI NEI PRIMI ANNI DI IMPIANTO

    Eliminazione spese irrigazione manuali effettuate con carro-botte nei primi 2-3 anni (stimate in circa 300,00 a passaggio o pi)

    Possibilit di aiutare la pianta nei primi 2-3 anni con la fertirrigazione

    Maggiore contemporaneit nella maturazione delle uve

    Possibilit di utilizzare limpianto al verificarsi di stagioni particolarmente calde e asciutte (vedi 2011-12)

  • 4 NETAFIM E LIRRIGAZIONE

    Non altera la struttura del terreno mantenendo un buon equilibriotra fase solida e fase gassosa

    Riduce notevolmente lo sviluppo di crittogame e marciumi dellacino non bagnando la pianta

    Permette una maggiore produzione per ceppo associata ad una migliore concentrazione zuccherina

    I VANTAGGI CONSEGUIBILI NEGLI ANNI DI PRODUZIONE

    Permette la distribuzione degli elementi nutritivi in funzione dei fabbisogni specifici per ogni fase fenologica attraverso la fertirrigazione

    Permette di realizzare la tecnica dellinerbimento

    Consente di evitare stress idrici in annate siccitose salvaguardando la qualit ela quantit

    Permette di gestire uno stress controllato allapparato radicale

  • 5 NETAFIM E LIRRIGAZIONE

    Suolo & Acqua:Profondit del suolo

    Struttura Nutrienti

    Gestione del suolo

    Irrigazione

    Suolo & Acqua:Profondit del suolo

    Struttura Nutrienti

    Gestione del suolo

    Irrigazione

    Genotipo:

    Variet

    Portinnesto

    Genotipo:

    Variet

    Portinnesto

    Competizioni:

    MalattiePesticidi

    Controllo delleinfestanti

    Competizioni:

    MalattiePesticidi

    Controllo delleinfestanti

    Macro-Clima

    Latitudine

    Altitudine

    Topografia

    Macro-Clima

    Latitudine

    Altitudine

    Topografia

    Meso-Clima

    Temperatura

    Vento e Pioggia

    Esposizione

    Umidit relativa

    Meso-Clima

    Temperatura

    Vento e Pioggia

    Esposizione

    Umidit relativa

    Gestione della

    Chioma

    Distanza tra le viti

    Posizione del germoglio

    Potatura

    Diradamento

    Defogliazione

    Gestione della

    Chioma

    Distanza tra le viti

    Posizione del germoglio

    Potatura

    Diradamento

    Defogliazione

    Micro-Clima:

    -Esposizione foglie

    e grappoli

    -Temperatura

    Micro-Clima:

    -Esposizione foglie

    e grappoli

    -Temperatura

    VINIFICAZIONEVINIFICAZIONE

    Crescita delluvae carico di frutti

    FotosintesiRapporto di Maturazione

    Composizione degli acini

    Qualitdel Vino

    Decisioni di raccolta

    Decisioni di raccolta

  • 6 NETAFIM E LIRRIGAZIONE

    Stress Idrico nella ViteSituazione in cui lacqua diviene un fattore limitante per le normali funzioni della pianta

    Stress modesti inducono riduzione o blocco della crescita dei tessuti vegetali (espansione cellulare condizionata dallo scarso turgorecellulare)

    Stress Idrico che si manifesti a ridosso della fioritura porta a colatura e cascola con ripercussioni sullannata successiva

    In Carenza IdricaGli stomi tendono a chiudersi con la diminuzione del potenziale idrico, conseguente riduzione di attivit fotosintetica, incremento di fotorespirazione, squilibrio a carico degli enzimi legati a sintesi e degradazione degli elaborati.

  • 7 NETAFIM E LIRRIGAZIONE

    Influenza della Disponibilit Idrica(CARENZA)

    La combinazione portinnesto-variet in grado di esercitare un certo grado di influenza sulla resistenza allo stress idrico

    Il ridotto rifornimento idrico stato ripetutamente indicato come responsabile di un irregolare livello fotosintetico della vite

    in grado di influenzare lo sviluppo del germoglio e lespansione della lamina fogliare

    La scarsa disponibilit, stato rilevato, determina una contrazione nello sviluppo della bacca

  • 8 NETAFIM E LIRRIGAZIONE

    Influenza della Disponibilit Idrica(ECCESSO)

    Eccesso idrico pu condurre ad uno sviluppo vegetativo sovrabbondante con apparati aerei densi e ombreggianti

    Si instaura una condizione sfavorevole ad una corretta attivit fotosintetica

    Ha influenza diretta su germogliamento, produttivit, formazione bacca, composizione uva e qualit del vino

    Perdite economiche legate a sprechi di acqua e nutrienti e danni ambientali da lisciviazione

  • 9 NETAFIM E LIRRIGAZIONE

    La funzione della pianta che viene maggiormente influenzata da stress idrico lattivit stomatica

    (conduttanza e meccanismo apertura-chiusura)

    chiusura parziale stomi

    diminuzione traspirazione

    aumento efficienza uso acqua

    influenza su quantit di sostanza secca (prodotta per unit idrica traspirata)

  • 10 NETAFIM E LIRRIGAZIONE

    Uno stress idrico moderato (controllato)

    che limiti lo sviluppo vegetativo appare in genere favorevole

    per la maturazione delle uve

    Accumulo zuccheriFormazione dei polifenoli

    Contenimento del grado alcolicoMaggiore patrimonio acido

    Buon equilibrio composizione mosti

    Riduzione delleffetto competitivo degli apici vegetativi

    con lo sviluppo dei frutti (potatura verde-cimatura)

    da Eynard-Dalmasso, Viticoltura Moderna. Manuale pratico -2000

  • 11 NETAFIM E LIRRIGAZIONE

    Questo particolare meccanismo di risposta al deficit idrico alla base dellapplicabilit della strategia di gestione dellirrigazione in RDI (Regulated Deficit Irrigation)

    Ovvero Irrigazione in Deficit Controllato la quale prevede che il reintegro dei volumi irrigui avvenga ad un livello al di sotto di quello ottimale

    Lo sviluppo di soluzioni pratiche in RDI applicate alla viticoltura stato possibile grazie alla microirrigazione a goccia

    Attualmente lRDI applicata in molti vigneti nel mondo per aumentare la qualit della produzione

  • 12 NETAFIM E LIRRIGAZIONE

    Effetti dello stress idrico sulle diverse fasi fenologiche

    RIPOSO INVERNALEGERMOGLIAMENTO

    Disseccamento dei tralci e delle gemme

    POST-GERMOGLIAMENTO

    Riduzione della crescita delle radici e dei germogli

  • 13 NETAFIM E LIRRIGAZIONE

    FIORITURA-ALLEGAGIONE

    Colatura e cascola acinelliCalo della produzioneRiduzione differenziaz. gemme a fioreZucchero ed estratto elevati

    ALLEGAGIONE-INVAIATURA

    Scarsa divisione cellulareRiduzione del volume della bacca

  • 14 NETAFIM E LIRRIGAZIONE

    INVAIATURA-VENDEMMIA

    Riduzione della distensione cellulare e della produzioneBasso titolo zuccherino ed estratto ridottoAlterazione della maturazione fenolica

  • 15 NETAFIM E LIRRIGAZIONE

    Diviene necessario avere come obiettivo il raggiungimento di unequilibrio vegeto-produttivoanche perchleccesso di vigore dei germogli pu avere conseguenze indesiderabili sulla composizione della bacca.

  • 16 NETAFIM E LIRRIGAZIONE

    1) Metabolismo primario a carico di tutti quei composti chimici sintetizzati dalla pianta che compiono funzioni essenziali per la sua sopravvivenza

    -Assorbimento radicale-Trasporto xilematico -Limitazioni alla conduttanza stomatica-Limitazioni al processo biochimico

    2) Allocazione prodotti F.-Competizione tra organi-Equilibrio vegeto/produttivo

  • 17 NETAFIM E LIRRIGAZIONE

    Deficit idrico:minori dimensioni bacca (ovvero maggior rapporto buccia/polpa)effetti diretti su biosintesi metaboliti secondari anticipo maturazione

    Dimensioni della bacca ed esposizione al sole meno importanti (effetti indesiderati da accumulo polifenoli: astringenza, amaro)

    Acqua e N ritardano maturazione (conservazione acidit e aromi) pu recare vantaggi in climi/stagioni calde (variet precoci)

    3) Metabolismo secondario

    a carico di tutti quei composti chimici sintetizzati dalla pianta che non compiono funzioni essenziali per la sua sopravvivenza