EVENTI IN COLLINA 2014

Click here to load reader

  • date post

    08-Feb-2016
  • Category

    Documents

  • view

    793
  • download

    0

Embed Size (px)

description

Gli eventi delle Colline Moreniche 2014. A Pozzolo è segnalata la SAGRA DEL LUCCIO IN SALSA.

Transcript of EVENTI IN COLLINA 2014

  • Calendario delle sagre edelle maggiori manifestazioni

    nelle Colline Moreniche del Garda

    eventicollinain

    2014

    Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale: lEuropa investe nelle zone ruraliPSR 2007-2013 Direzione Generale Agricoltura

    Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale: lEuropa investe nelle zone ruraliPSR 2007-2013 Direzione Generale Agricoltura

  • Natura

    La fascia di territorio che si estende tra la sponda meridionale del Lago di Garda e la pianura mantovana, chiusa tra il fiume Mincio ad est ed il fiume Chiese ad ovest, offre agli occhi del visita-tore un habitat suggestivo dalle caratteri-stiche naturali e paesaggistiche di grande pregio e originalit.Un susseguirsi di dolci colline e di sinuo-si profili, in un gioco di conche e rilievi, si alternano a prati aridi, depressioni poco profonde e frammenti di specchi dacqua sorgiva che occhieggiano qua e l tra bo-schi di carpini, querce e ginepri, rigogliosi vigneti e coltivazioni ortofrutticole e cere-alicole.Sono le COLLINE MORENICHE DEL GAR-DA: un territorio che presenta aspetti unici e molto particolari e che racchiude i comu-ni di Castiglione delle Stiviere, Cavria-na, Monzambano, Ponti sul Mincio, Solferino e Volta Mantovana, ognuno di essi sovrastato da un castello o dai suoi resti, che si ergono maestosi dallalto della pi elevata collina attorno alla quale cre-sciuto il paese vero e proprio, con le case dei suoi cittadini, ville signorili ed eleganti residenze costruite secondo il raffinato stile rinascimentale.A cornice di questi magnifici borghi e citt ci sono altri comuni importanti per le loro caratteristiche storiche, enogastronomi-che e paesaggistiche. I pi apprezzabili sono Marmirolo, Medole, Goito, Guidiz-zolo e Pozzolengo. Larea cos ricca di bellezze naturali e panoramiche da essere considerata di notevole interesse pubbli-

    co e, in varie zone, sottoposta a vincolo ambientale. Ad attribuire ulteriore impor-tanza al valore naturalistico delle colline la presenza dellarea protetta del Parco Regionale del fiume Mincio che si estende in territorio lombardo dal Lago di Garda al fiume Po.

    Enogastronomia

    Un fascino incontestabile, bucolico, legato allambiente naturale ricco e multiforme, ricamato di viottoli e piste ciclabili, cui si aggiunge il richiamo di una tradizione gastronomica impareggia-bile che fa della cucina di questa zona una delle pi gustose e ricercate.Il vino principe di questo territorio il Lu-gana, ma ci sono anche il Rubino e il Mer-lot, vini rossi della tradizione collinare, e il Chiaretto, ossia il risultato della sapiente abilit di alcuni vinificatori di saper trarre dalle uve nere questo fresco vino dalle fra-granze delicate. Nella zona sono presenti anche spumanti di eccellenza, buoni pas-siti, e non mancano vini rossi e bianchi dei vitigni di classificazione internazionale.Per quanto riguarda laspetto gastronomi-co, molte sono le tipicit moreniche: viene prodotto uno squisito salame tipico che possibile ritrovare in alcuni agriturismi; le paste fatte in casa sono le regine della ri-storazione, dove spicca il capunsl, gnoc-chetto di pane unicit locale riconosciuta dalla Regione Lombardia. Anche i dolci sono il risultato di una trasformazione dei prodotti della cucina popolare: il Kisl o

    COLLINE MORENICHE DEL GARDA:TERRITORIO DA SCOPRIRE!

    2

  • Busul (biscotto fragrante prodotto anche con laggiunta di farro), la famosa torta di San Biagio (un impasto di mandorle trita-te) e il soffice Anello di San Luigi (dolce ti-pico di Castiglione delle Stiviere dedicato al suo cittadino pi illustre). facilmente possibile imbattersi nelle ri-cette e nei prodotti della tradizione grazie al pullulare di iniziative ed eventi che fan-no della cucina un punto di riferimento e un forte attrattore, capace di soddisfare tutti i palati.

    Storia e Cultura

    Ad unire incanto ad incanto si ag-giunge la suggestione che solo la memoria della storia pu dare. Una storia spesso cruenta di cui questa ter-ra di confine, stretta tra interessi mi-litari e politici, stata indimenticabile scenario. Popolata fin dai tempi del Neolitico, la zona ha vissuto piena-mente ogni epoca della storia delluo-mo. Dallinsediamento di gruppi di cacciatori-coltivatori che abitarono le rive dei laghi intramorenici, innalzando villaggi di palafitte, allestendersi della colonizzazione etrusca, attraverso loc-cupazione dei Galli Cenomani, fino alla conquista romana. Civilt che si conte-sero il territorio e le sue ricchezze e che lasciarono la loro inequivocabile e pre-ziosissima impronta nelle varie localit del luogo.Nel Medioevo questa zona assunse im-portanza strategica diventando oggetto

    delle lotte tra le casate degli Scaligeri di Verona, dei Gonzaga di Mantova e dei Vi-sconti di Brescia e Milano.Dopo il Quattrocento fu terra contesa tra i domini di Venezia e i possedimenti dei Gonzaga per finire nel Settecento, dopo la caduta della grande dinastia mantova-na, sotto gli austriaci fino alla Seconda Guerra dIndipendenza (1859), quando si fece teatro delle guerre risorgimentali in particolare con la Battaglia di Solferino e San Martino. Scontri oggi impressi sulle pagine dei libri, vicende umane che qui si fanno racconto, che volano di memoria in memoria, gelosamente conservate nelle tradizioni della gente e nellamore con cui si sono saputi custodire i valori storici ed artistici.

    3

  • LE PRINCIPALI INIZIATIVE 2014

    1 - 2 - 3 febbraio Antica Fiera di San Biagio Cavriana16 febbraio Carnevale Castiglione d./St.23 febbraio Antica Fiera di Santa Margherita Monzambano8 marzo Carnevale del Capunsl in notturna Volta Mantovana15 - 16 marzo Fiera di San Giuseppe Pozzolengo5 - 6 aprile Festa dello sport - SouthGardaBike Medole12 aprile Giornata della Terra Castiglione d./St.25 - 26 - 27 aprile Borgo in fiore Monzambano

    1 - 4 maggio Mostra nazionale dei vini passiti e da meditazione

    Volta Mantovana

    3 - 4 maggio(in caso di maltempo 10 e 11 maggio)

    Castiglione in fiore Castiglione d./St.

    21 - 24 giugno Giugno solferinese Solferino27 - 29 giugno Convivium voluptatis Volta Mantovana4 - 6 luglio Festa del Capunsl Solferino5 luglio Palio della capra doro Cavriana12 luglio Al banchetto dei Gonzaga Solferino18 - 21 luglio Sagra del polastrel Monzambano20 luglio Fiera di luglio Guidizzoloagosto Palio di San Lorenzo Pozzolengo4 - 7 agosto Sagra di San Gaetano Ponti sul Mincio

    9 agosto Calici di StelleCavriana, Monzambano,Volta Mantovana

    22 - 25 agosto Sagra di San Bartolomeo Monzambano5 - 8 settembre Sagra del luccio in salsa Marmirolo19 - 22 settembre Festa dellUva Monzambano5 ottobre Sagra dottobre - Expo sotto la torre Guidizzolo24 - 26 ottobre Fiera del Grana padano Goito8 - 9 novembre A Volta per star bene Volta Mantovana6 dicembre Antica sagra di San Nicol Ponti sul Mincio31 gennaio/1-2-3 febbraio 2015 Antica Fiera di San Biagio Cavriana

    4

  • Castiglione delle StiviereSotto il dominio dei Visconti prima e dei Gonzaga poi, Castiglione nel corso dei secoli ha svolto il ruolo di importante nodo economico, agricolo ed industriale. Piazza Dall il cuore del paese, fulcro di un interessante sistema urbano rivelatore dellantica funzione di castrum ricoperto dalla cittadina in epoca medievale.Di estrema importanza sono anche i resti del palazzo che diede i natali a Luigi Gonzaga, proclamato Santo nel 1726, e anche lomonima piazza a lui dedicata sede della Basilica Santuario di San Luigi. Costruito nel 1612, il Santuario conserva le Reliquie del Santo e delle religiose Cinzia, Olimpia e Gridonia Gonzaga, nipoti di Luigi, fondatrici della congre-gazione delle Vergini di Ges e del relativo Collegio che lattuale sede del Museo Storico Aloisiano. Risorsa museale di spicco il Museo Internazionale della Croce Rossa, allin-terno del Settecentesco Palazzo Longhi, che conserva le testimonianze scritte, gli oggetti e i documenti che ricordano la nascita e lo sviluppo del Movimento della Croce Rossa, pensato dallo svizzero Henry Dunant.Oltre ai numerosi palazzi patrizi e al Teatro Sociale del 1843, molti altri sono gli importanti luoghi: tra questi il Castello con le mura Gonzaghesche, Palazzo e Parco Pastore, Palazzo Menghini (gi sede dellAsilo Menghini, oggi galleria darte e sala riunioni) e Palazzo Bon-doni Pastorio, casa museo e importante luogo culturale.Durante tutto lanno Castiglione offre un interessante calendario di eventi e unampia offerta enogastronomica. Tra le manifestazioni principali troviamo Castiglione in fiore, fiera che unisce sapientemente florovivaistica, storia, tradizione e naturalmente cucina tipica locale.Da un punto di vista naturalistico il paese gode di un rigoglioso contesto rurale percorribile in bicicletta.

    Santo Patrono: San Luigi GonzagaMercato Settimanale: Sabato (8:00 - 13:00) in via Garibaldi, via Pretorio e via ChiassiMercato Contadino: Gioved (8:00 - 13:00) in Piazza San Luigi

    5

  • Gran carnevale CastiglioneseDomenica 16 Febbraio Il tradizionale appuntamento animer lintero centro storico con coriandoli, divertimento e buonumore, grazie alla suggestiva sfilata di maschere e carri alle-gorici provenienti dalle provincie di Mantova, Brescia e Verona.

    Giornata della terraSabato 12 AprileTutta lenergia del mondo il tema della manifestazione della Giornata della Terra 2014, che si svolger nella cornice di Parco Desenzani. La manifestazione sar strut-

    turata con una serie di postazioni attraverso le quali scuole, enti, associazioni, agenzie e aziende gestiran-no laboratori scientifici o creativi, exhibit, momenti di comunicazione e informazione. Lappuntamento prevede anche momenti di animazione e di coinvol-gimento di gruppo.

    CASTIGLIONE IN FIORESabato 3 e Domenica 4 Maggio(in caso di maltempo: Sabato 10 e Domenica 11 Maggio) Limportante manifestazione florovivaistica organizzata dal Comune in collaborazione con la Pr