Introduzione OSM

Click here to load reader

  • date post

    19-Jun-2015
  • Category

    Documents

  • view

    1.617
  • download

    1

Embed Size (px)

description

Un'introduzione ad OpenStreetMap

Transcript of Introduzione OSM

  • 1. Minitutorial Italiano di OpenStreetMapLuca Delucchi, Maurizio Napolitano, Alessio Zanol9 ottobre 2009Comunit` Italiana di OpenStreetMap a 1

2. 1 Cos` OpenStreetMap e OpenStreetMap ` un progetto mondiale per la raccolta collaborativa die dati geograci da cui si possono derivare innumerevoli lavori e servizi. I risultati pi` evidenti sono le mappe online che per` rappresentano solo la uo punta delliceberg di quel che si pu` ottenere da questi dati.o La caratteristica fondamentale ` che i dati di OpenStreetMap e possiedono una licenza libera, attualmente la Creative Commons BY SA. E cio` possibile utilizzarli liberamente per qualsiasi scopo con il soloe vincolo di citare lautore e usare la stessa licenza per eventuali lavori derivati dai dati OpenStreetMap. Laltra caratteristica molto importante ` che tutti possono contribui-e re arricchendo o correggendo i dati, e come i progetti simili (Wikipedia e mondo del software libero ad esempio) la comunit` ` lelemento fon-a e damentale perch` oltre a essere quella che inserisci i dati e arrichisce ile progetto controlla anche la sua qualit`.a 2 Cosa non ` OpenStreetMape OpenStreetMap non ` una raccolta di tracce GPS tra loro e slegate. Le tracce GPS sono solo utili per capire come tracciare il reticolo delle strade e di inserire i waypoint. OpenStreetMap non ` una copia di Google Maps e non ` quelloee il suo scopo, ` molto di pi` . . . eu 3 La struttura di OpenStreetMap 3.1ElementiOpenStreetMap ` un database, gli elementi che possono essere inse-e riti (strade, negozi ecc ecc), tramite alcuni software che vedremo in seguito, sono di quattro tipologie: punti (node): singoli punti linee (way): un insieme di punti non chiuso aree (polygon): un insieme di punti chiuso, solitamente con il tag area=yes relazioni (relation): un insieme degli elementi precedenti, per esem- pio una linea degli autobus che ` composta da pi` strade e dalle sue eu fermate 2 3. 3.2Tag Le etichette (tag) servono per descrivere le caratteristiche dei vari ele- menti. I tag sono sempre composti da una coppia di nomi. Il primo ` detto key, il secondo value. Solitamente il key descrive una famiglia di e caratteristiche, mentre il value va pi` nello specico. Ad esempio la key u highway indica la famiglia delle strade di qualsiasi tipo, dalle autostrade ai sentieri, di seguito ne presentiamo alcuni: keyvalues descrizione motorwayautostrada trunksuperstradeprimarystrade di importanza nazionale secondary strade di importanza regionale tertiarystrada di importanza localehighwayunclassied strade del reticolo di baseresidentialstrade per abitazioniservicestrade di servizio trackstrade agricole o forestalipedestrianvie pedonali cittadine footway sentiericycleway piste ciclabili stepsscalebus stop fermate dellautobusstopsegnale stop trac signal semaforoemergency access point SOS I tag non rappresentano solo un elemento ma possono essere usati per pi`u elementi per esempio highway ` prevalentemente associato alle linee mae come potete vedere sopra vi sono alcune casi in cui ` utilizzato con i nodi e highway=bus stop o highway=trac signalI tag usati sono tantissimi e continuano ad aumentare e migliorare, permettono di mappare qualsiasi elemento possa essere rappresentato da una coppia di coordinate geograche, una vasta lista ` disponibile al link e http://wiki.openstreetmap.org/wiki/Map_Features inoltre ` possibile e controllare, discutere e votare i nuovi tag proposti qui in questa pagina http://wiki.openstreetmap.org/wiki/Proposed_features. Oltre ai tag per le strade esistono molti tag per elementi puntuali, lineari e areali eccone alcuni: 3 4. elemento key value descrizione pub pub amenity bank bancasupermarketsupermercato shopbakerypaniciopuntuale hotelalbergo o hotel tourism information punto informazioni turistiche stationstazione ferroviariarailway level crossing passaggio a livello cable car funivia aerialway chair lift cabinoviariverume lineare waterway canalcanale railferroviarailway tram linea tram waterumi molto larghi o laghinatural wood forestaplaygroundparco giochi areale leisure sport center stadio residentialzone residenziali landuse vineyardvignetiInoltre ricorda che per ciascun elemento ` possibile assegnare pi` di un e u tag in modo da descriverlo in modo completo, ad esempio: key value highway unclassied nameVia Romaaccess nofoot yesbicycleno onewayyes3.3 RelationPer quanto riguarda le relation attualmente sono solo quattro quelle uciali anche se molte altre sono state proposte e gi` utilizzate, tipo quellea per i numeri civici, di seguito vedremo le uciali e poi approfondiremo le route che sono le pi` utilizzate e forse importantiu4 5. tipo descrizione multipolygon serve per creare un poligono allinterno di un altropoligono, per esempio unisola in un lagorestriction serve per vietare le svolteboundaryserve per raggruppare aree e creare enclavi edexclaviroute serve per creare dei percorsi, possono essere pedo-nali (per esempio sentieri montani), ciclabili, lineedi trasporti pubblici ecc ecc enforcementper inserire elementi per misurare e documentaresulle violazioni veicolariDi seguito vedremo come utilizzare la relation routekeyvaluetyperouteroute road - bicycle - foot - hiking - bus - ferry - canal-pilgrimage - detour - railway - tram - trolleybus -mtb (mountainbike) - roller skate - running - horse- parade - protest march (recurring)ref codice identicatico se presente operator nome delloperatore se presente name nome se presentesymbolsimbolo se presente 4Come posso contribuire 4.1 Non ho il GPS Puoi collaborare alla mappatura an- che se non hai il GPS, limportante ` avere una con- e nessione ad inter- net. . . come?per esempio inserendo i nomi delle vie do- ve non sono presen- ti, inserendo i pun- ti di interesse (ne- gozi, punti turistici,Figura 1: Linterfaccia di Potlatch fontane, servizi. . . ), correggendo eventuali errori. Inoltre per molte zone si hanno le fotoaeree di Yahoo in alta risoluzione, la cui licenza permette di ricalcarle.5 6. Dopo esserti iscritto attraverso lhomepage, per iniziare a farti unidea potresti zoommare in un luogo mappato che conosci e cliccare su Edit e guardare come sono strutturate le strade e i punti di interesse cliccandoci su ma, almeno allinizio, se non sei sicuro di quello che fai non modicare la mappa. Quello che hai appena usato ` Potlatch, leditor online. e Esistono altri editor che funzionano come programmi a se stanti. Il pi` u usato e completo ` senzaltro JOSM, http://josm.openstreetmap.de/ une altro si chiama Merkaartor http://www.merkaartor.org/. Unaltra cosa molto importante quando si inizia a tracciare le strade, in particolare con leditor online, ` vericare che le varie strade siano tra loro interconnessee da un nodo comune. Nelleditor online ` possibile assicurarsi di ci` quan- e o do, sovrapponendo la linea che si sta tracciando alla strada a cui si vuole congiungere, i nodi di questa si evidenziano di blu. Molto altro ci sarebbe da dire, inizia pure a lavorare con cautela e per qualsiasi dubbio domanda in mailing list o sul canale irc, prima di chiedere controlla che qualcuno non abbia gi` avuto il tuo stesso a problema consultando gli archivi della mailing list. Se non hai GPS puoi anche usare Walking Papers che permette di stam- pare una zona e poi segnare su questa le modiche da fare, ovviamente dove ci sono gi` un po di dati come base.a IMPORTANTE: non copiare mai da altre mappe se non sei sicuro di poterlo fare. N Google n le carte topograche hanno ee una licenza che ne permette la copia. Preferisci sempre il sopralluogo di persona sul posto. Nel dubbio non mappare. 4.2Ho il GPS Come spiegato nei primi paragra, le tracce GPS non entrano diretta- mente nel database di OpenStreetMap. Sono estremamente utili per` come o base su cui poi ricalcare le way e i nodi mediante i software a disposizione come Potlatch o JOSM. Supponiamo di aver a disposizione un GPS per fare una bellissima gita in montagna. Accendiamo il nostro apparecchio, atten- diamo laggancio dei satelliti ed iniziamo la registrazione della traccia. Per il progetto ` molto importante avere i punti delle tracce abbastanza rav- e vicinati perci` ` bene settare nelle impostazioni del vostro GPS di oe salvare i punti delle tracce con una frequenza maggiore a quella di default, le impostazioni pi` utilizzate sono quelle basate sul tempo (questo u metodo va settato in base al mezzo di locomozione: in macchina e in bici vanno bene valori inferiori a 5 secondi, a piedi si pu` arrivare no a 10)o oppure sulla distanza (in questo caso ` bene non superare i 10 m, sui gar- e min ` il minimo disponibile), per i novizi consiglio di utilizzare la distanzae poich` questo metodo crea una traccia pi` pulita rispetto al metodo del e u tempo. Supponiamo che il nostro percorso inizi su una strada forestale. E bene in questo caso appuntare questa informazione poich nella fase di editinge6 7. sar` ricalcata ed etichettata con highway=track. Un modo semplice per a tener nota di queste cose ` utilizzare i waypoint registrabili col GPS, cio` e e memorizzare nel nostro caso il punto di inizio della strada foresta con un waypoint e se il modello lo permette assegnargli un nome signicativo (es. inizio forestale). Se il GPS non lo permette appuntare su un pezzo di carta il codice del waypoint in questione e la sua descrizione. Allo stesso modo registreremo la ne della strada forestale con un altro waypoint cos` come linizio del sentiero.Sempre mediante i way-point ` utile appuntare in- eformazioni interessanti co-me il codice del sentiero oil suo nome.E da precisare che il no-me che si assegna ai way-point non ` fondamentale,ema serve come promemo-ria personale, infatti nem-meno i waypoint entrano afar parte del database diOSM, ma serviranno esclu-sivamente da appunti in faseFigura 2: Linterfaccia di JOSM di editing. Adottate quindilo stile che pi` trovate uti- ule, completo e comodo per appuntare quel che trovate. Non solo le strade sono ovviamente importan