Detriti spaziali: problematiche, tecniche osservative ... Germano Bianchi Detriti spaziali:...

download Detriti spaziali: problematiche, tecniche osservative ... Germano Bianchi Detriti spaziali: problematiche,

If you can't read please download the document

  • date post

    15-Aug-2020
  • Category

    Documents

  • view

    0
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of Detriti spaziali: problematiche, tecniche osservative ... Germano Bianchi Detriti spaziali:...

  • Germano Bianchi Detriti spaziali: problematiche, tecniche osservative e risultati del radar italiano BIRALES

    Officine Orbitali, primo livello di espansione civile nello spazio INAF-IRA, Bologna 18-19 maggio 2018

    Detriti spaziali: problematiche, tecniche

    osservative e risultati del radar

    italiano BIRALES ING. GERMANO BIANCHI, INAF-IRA

  • Germano Bianchi Detriti spaziali: problematiche, tecniche osservative e risultati del radar italiano BIRALES

    Officine Orbitali, primo livello di espansione civile nello spazio INAF-IRA, Bologna 18-19 maggio 2018

    Anni

    Circa 1900 satelliti

    operativi

    Esplosione di un satellite

    cinese (2007)

    Collisione tra due satelliti (2009)

    N u

    m e

    ro d

    i o

    g g

    e tt

    i c

    a ta

    lo g

    a ti

    4 Ottobre 1957, il primo satellite in orbita: Sputnik 1 (USSR)

    Source: Johnatan McDowell, http://planet4589.org/space/log/stats1.html

  • Germano Bianchi Detriti spaziali: problematiche, tecniche osservative e risultati del radar italiano BIRALES

    Officine Orbitali, primo livello di espansione civile nello spazio INAF-IRA, Bologna 18-19 maggio 2018

    Classificazione delle orbite

    Low Earth Orbit (LEO): da circa 200 a 2000 km dalla superficie terrestre

    Satelliti militari e per il monitoraggio del territorio

    Medium Earth Orbit (MEO): tra LEO e GEO

    Satelliti di navigazione (Navstar, Glonass, GPS)

    Geostationary Orbit (GEO): orbite equatoriali,

    circa 36,000 km dalla superficie terrestre

    Satelliti per telecomunicazioni e meteorologici

    Highly Elliptical Orbit (HEO): orbite con elevata eccentricità

    Satelliti per telecomunicazioni per le regioni polari

    LEO

    GEO

    MEO

    HEO

  • Germano Bianchi Detriti spaziali: problematiche, tecniche osservative e risultati del radar italiano BIRALES

    Officine Orbitali, primo livello di espansione civile nello spazio INAF-IRA, Bologna 18-19 maggio 2018

    Serbatoi di razzi

    Caduto in Texas il 22 Gennaio 1997

    Caduto in Arabia Saudita

    nel gennaio 2001

    Immagini NASA

  • Germano Bianchi Detriti spaziali: problematiche, tecniche osservative e risultati del radar italiano BIRALES

    Officine Orbitali, primo livello di espansione civile nello spazio INAF-IRA, Bologna 18-19 maggio 2018

    Portellone III stadio Ariane 5, caduto in

    Messico nel 2013

    La punta dell’astronave lunare

    Chang’e II, caduta in Cina nel 2012

    Immagini NASA

  • Germano Bianchi Detriti spaziali: problematiche, tecniche osservative e risultati del radar italiano BIRALES

    Officine Orbitali, primo livello di espansione civile nello spazio INAF-IRA, Bologna 18-19 maggio 2018

    Hubble Space Telescope:

    perforazione di un pannello

    fotovoltaico (3.5 mm)

    Hubble Space Telescope: antenna per

    le comunicazioni verso terra

    completamente perforata

    1 mm

    Cratere sul finestrino dello

    Space Shuttle

    Immagini NASA

  • Germano Bianchi Detriti spaziali: problematiche, tecniche osservative e risultati del radar italiano BIRALES

    Officine Orbitali, primo livello di espansione civile nello spazio INAF-IRA, Bologna 18-19 maggio 2018

    SST EUROPEAN CONSORTIUM

    Participating States National Designated Entities

    Germany

    France

    Italy

    Spain

    United Kingdom

    • DLR

    • CNES

    • ASI

    • CDTI

    • UKSA

    16 Aprile 2014: decisione 541/2014 del Parlamento Europeo e del Consiglio

    dell'Unione Europea per la formazione di un consorzio SST (Space

    Survelliance and Tracking).

    15 Giugno 2015: firmato l’accordo tra 5 stati membri.

    Il framework SST ha come principale obbiettivo quello di fornire servizi di sorveglianza e

    monitoraggio agli utenti istituzionali e agli operatori satellitari dei Paesi membri dell’UE, al fine di

    garantire e proteggere la disponibilità a lungo termine delle infrastrutture spaziali che sono essenziali

    per la sicurezza dei cittadini europei

    INAF

    Ministero della Difesa

  • Germano Bianchi Detriti spaziali: problematiche, tecniche osservative e risultati del radar italiano BIRALES

    Officine Orbitali, primo livello di espansione civile nello spazio INAF-IRA, Bologna 18-19 maggio 2018

    SENSORI ITALIANI E MODALITÀ OSSERVATIVE SENSORI OTTICI

    SPADE - ASI PdM-MiTe - Military

    CAS - Military

    MLRO - ASI

    CASSINI - INAF

  • Germano Bianchi Detriti spaziali: problematiche, tecniche osservative e risultati del radar italiano BIRALES

    Officine Orbitali, primo livello di espansione civile nello spazio INAF-IRA, Bologna 18-19 maggio 2018

    SENSORI ITALIANI E MODALITÀ OSSERVATIVE SENSORI RADAR

    MFDR - Military

    FADR/DADR - Military

    BIRALET – INAF/ASI BIRALES – INAF/UniBO

    Croce del Nord SRT

    TRF – Military

  • Germano Bianchi Detriti spaziali: problematiche, tecniche osservative e risultati del radar italiano BIRALES

    Officine Orbitali, primo livello di espansione civile nello spazio INAF-IRA, Bologna 18-19 maggio 2018

    COME OSSERVARE I DETRITI SPAZIALI?

  • Germano Bianchi Detriti spaziali: problematiche, tecniche osservative e risultati del radar italiano BIRALES

    Officine Orbitali, primo livello di espansione civile nello spazio INAF-IRA, Bologna 18-19 maggio 2018

    BIRALES: BIstatic RAdar for LEo Survey

  • Germano Bianchi Detriti spaziali: problematiche, tecniche osservative e risultati del radar italiano BIRALES

    Officine Orbitali, primo livello di espansione civile nello spazio INAF-IRA, Bologna 18-19 maggio 2018

    2nd IEEE International Workshop on Metrology for

    Aerospace

    Acoll = 2800 m 2 (equivalente ad una parabola da 60 m)

    FoV = 30 deg2 (Dec 5.7°, AR 6.6°)

    BIRALES RECEIVING ANTENNA

  • Germano Bianchi Detriti spaziali: problematiche, tecniche osservative e risultati del radar italiano BIRALES

    Officine Orbitali, primo livello di espansione civile nello spazio INAF-IRA, Bologna 18-19 maggio 2018

    Upgrade della Croce del Nord

  • Germano Bianchi Detriti spaziali: problematiche, tecniche osservative e risultati del radar italiano BIRALES

    Officine Orbitali, primo livello di espansione civile nello spazio INAF-IRA, Bologna 18-19 maggio 2018

    BIRALES caratteristiche

    1 1

    2 2

    3 3

    4 45

    6

    7

    8

    8

    9

    9

    10

    10

    11

    11

    12

    13

    14 14

    15 15

    16 16

    17

    18

    19

    20

    21

    22

    23

    24

    25

    25

    26

    27

    28

    29

    30

    31

    32

    33

    34

    35

    36

    37

    38

    39

    40

    41

    41

    42

    43

    44

    45

    46

    47

    48

    1 1

    2 2

    3 3

    4 45

    6

    7

    8

    8

    9

    9

    10

    10

    11

    11

    12

    13

    14 14

    15 15

    16 16

    17

    18

    19

    20

    21

    22

    23

    24

    25

    25

    26

    27

    28

    29

    30

    31

    32

    33

    34

    35

    36

    37

    38

    39

    40

    41

    41

    42

    43

    44

    45

    46

    47

    48

    MATLAB simulation of the BIRALES FoV

    Operating frequency 410 ÷ 415 MHz

    Elevation pointing

    (mechanically) > 42°

    Azimuth pointing

    (electrically)

    -3.3° ÷ 3.3°

    Respect to the local meridian

    Instantaneous FoV 30 deg

    2

    (Dec 5.7°, RA 6.6°)

    Field of regard 630 deg2

    (Dec 96°, RA 6.6°)

    Synthetized beam 0.45 deg2

    (Dec 15.5’, RA 104’)

    N° of indipendent beams 48

    Tx maximum power 10 kW

    Tx collecting area 38 m 2

    Rx collecting area 2800 m 2

    Radar sensitivity RCS=0,01m2 @ 1000km

  • Germano Bianchi Detriti spaziali: problematiche, tecniche osservative e risultati del radar italiano BIRALES

    Officine Orbitali, primo livello di espansione civile nello spazio INAF-IRA, Bologna 18-19 maggio 2018

    R A

    Dec

    Electronic multibeam

  • Germano Bianchi Detriti spaziali: problematiche, tecniche osservative e risultati del radar italiano BIRALES

    Officine Orbitali, primo livello di espansione civile nello spazio INAF-IRA, Bologna 18-19 maggio 2018

    Massa = 8500 kg

    Due sezioni cilindriche con lunghezza complessiva di 10.5 m e un diametro massimo di 3.4 m

    Due pannelli solari di 3 x 7 m

    Superficie totale = 50 m2

    Rientrato in atmosfera il 2 aprile 2018

    Tiangong-1

    Risultati osservativi

  • Germano Bianchi Detriti spaziali: problematiche, tecniche osservative e risultati del radar italiano BIRALES

    Officine Orbitali, pr