Abilit£  visuo spaziali n

download Abilit£  visuo spaziali n

of 33

  • date post

    21-Feb-2017
  • Category

    Internet

  • view

    391
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of Abilit£  visuo spaziali n

  • Figura di Rey - AFigura da copiare su foglio bianco senza strumenti (righello)

    *

  • Simone, 9 anni, adottatoGiunge in consultazione dopo aver ricevuto una diagnosi di disturbo specifico di scrittura presso una UONPIA. I genitori chiedono una presa in carico per supportare gli insegnanti nellapplicazione di strumenti compensativi e dispensativi ed effettuare una terapia neuropsicologica.Parla molto, chiede spesso le stesse cose, sono presenti tratti di ansia. Preferisce la relazione con ladulto.

    *

  • Valutazione cognitiva e neuropsicologicaWISC-R: QIV = 112, QIP = 84, QIT = 98.Apprendimenti: lettura strumentale nella norma, lievi difficolt di comprensione del testoOrtografia nella fascia inferiore della norma, difficolt grafica e compositiveDifficolt nella soluzione di problemi, nellesecuzione dei calcoli scritti e mentaliPercezione: TPV completamento di figure 16p

    *

  • Un dettato di 4 minutiA fronte di una sostanziale correttezza ortografica da sottolineare la grafia inaccurata: grafemi molto grandi, non rispetto delluso del foglio.

    *

  • Valutazione cognitiva e neuropsicologicaAbilit visuo-costruttive: VMI (4P), Copia Figura di Rey (
  • La figura di ReyCopiaMemoria

    *

  • Le insegnanti.Affermano che Simone non si impegna, che le sue difficolt vanno oltre il disturbo visuo-spaziale.Non sono in grado di accettare un bambino con difficoltNon hanno messo in atto alcuno strumento compensativo e dispensativo (nemmeno una fotocopia ingrandita)Gli insegnanti hanno causato un aumento del senso di inadeguatezza con i continui giudizi negativi

    *

  • Intervento abilitativoPer circa 6 mesi ha seguito una terapia bisettimanale, sulle strategie di calcolo, di soluzione dei problemi, di comprensione del testo scritto, di grafia, di organizzazione dello spazio.Ha lavorato sul riconoscimento emotivo di se stesso e delle altre persone. Ha provato ad applicare strategie relazionali pi complesse.

    *

  • Misure compensative a scuolaPermettere lutilizzo di fogli quadrettati con quadretti di dimensioni maggiori rispetto al resto della classe (anche 1 cm);Usare quaderni con margini ben evidenti e righe che permettano di scrivere ordinatamente negli spazi (per es. quaderni Erickson);Per le operazioni scritte predisporre tabelle dove inserire le cifre;Predisporre modelli di figure geometriche (per es. da copiare sul foglio);Favorire lutilizzo di un foglio lucido grigliato da sovrapporre al proprio foglio di lavoro di tanto in tanto per controllare se vi sono spazi lasciati troppo vuoti (per es. per lo svolgimento di operazioni in colonna predisporre un lucido suddiviso gi negli spazi necessari per ogni operazione).

    *

  • Misure dispensative a scuolaPrivilegiare le istruzioni e le spiegazioni orali e scritte, piuttosto delle mappe e degli schemi visivi;Evitare test a scelta multipla, privilegiare domande a risposta aperta anche se telegrafiche; se si utilizzano domande a scelta multipla prevedere poche alternative per evitare che lalunno commetta errori per confusioni di carattere visuo-percettivo;Disporre per ogni pagina, un numero limitato di esercizi per permettere allalunno una decodifica del compito pi facile e uno svolgimento pi agevole;Impiegare caratteri pi grandi nella stesura dei testi;Predisporre ampi spazi nella realizzazione di esercizi che prevedano la compilazione sul foglio;Aiutare a interpretare i grafici.

    *

  • Risultati dellinterventoLe competenze di visuo-spaziali di base non si sono modificate Simone ha acquisito strategie aritmetiche, di comprensione del testo e di uso di marker nello spazioI suoi sforzi e miglioramenti non sono stati riconosciuti a scuola, che non metteva in atto gli adattamenti richiesti.dopo 2 anni di tentativi di mediazione con le insegnanti ha cambiato scuola la situazione cambiata radicalmente in termini di benessere globale del bambino.

    *

  • Disturbo di apprendimento visuo-spaziale di natura non verbale (DANV)Elementi diagnostici:presenza di disturbo specifico di apprendimento, specialmente in aspetti che coinvolgono abilit non verbali (es. calcolo, geometria, scienze, geografia, scrittura-prassie, orientamento spaziale);presenza di una discrepanza fra intelligenza verbale e non-verbale (per es. almeno 15 punti di differenza fra QI verbale e QI di performance nei subtest pi specifici della scala WISC-R o con altri test di abilit;presenza di specifici deficit di tipo visuospaziale (per es. nella memoria di lavoro visuospaziale).

    *

  • Caratteristiche del Bambino con DANVdeficit tattile-percettivi bilaterali ma generalmente pi evidenti per il lato sinistro del corpo; problemi di coordinazione psicomotoria; deficit nelle abilit visuospaziali,problemi in compiti cognitivi e sociali non verbali; buona memoria verbale meccanica; difficolt a adattarsi a nuove situazioni; difficolt in aritmetica, in opposizione ai buoni risultati in lettura e scrittura; verbosit; deficit in percezione, giudizio e interazioni sociali, tendenza a ritirarsi in se stessi.

    *

  • Le maggiori difficolt nellapprendimentoAritmeticaGeometriaComprensione del testo spazialeDisegnoCoordinazione motoriaAltre: Scienze, Tecnologie, Geografia e Orientamento

    *

  • Punti di forza nel DANVLo sviluppo linguistico raggiunge valori medi dopo un iniziale ritardo, sebbene sia presente una prosodia non coerente.Buone abilit di conversione grafema-fonemaBuone competenze meta-fonologiche (soprattutto segmentazione fonemica)Buone prestazioni ai compiti di fluenza fonemica

    *

  • La valutazione delle componenti visuo-spazialiCompetenze prassiche: esecuzione di schemi motori complessi su richiesta o imitazione.Abilit percettive: posizioni nello spazio, figura-sfondo, completamento di figure, costanza della forma.Integrazione visuo-motoria: coordinazione occhio-mano, copiatura, velocit visuo-motoria, riproduzione di rapporti visuo-spaziali.Competenze visuo-grafiche e visuo-costruttive: copia di figure complesse (Rey), ricostruzioni di oggetti (Cubi)

    *

  • Batteria TPV: Percezione Hammill et al., 1994Posizione nello spazio Figura-sfondo

    Completamento di figura Costanza della forma

    *

  • Batteria TPV: interpretazione dei punteggiPosizione nello spazio: discriminazione visiva, esplorazione sistematicaFigura-sfondo: integrazione percettiva, analisi fine, confrontoCompletamento di figura: integrazione e rappresentazione visuopercettivaCostanza della forma: discriminazione visiva, manipolazione mentale, confronto e riconoscimento

    *

  • TPV: integrazione visuo-motoriaCoordinazione occhio-mano Copiatura-riproduzione

    Rapporti spaziali Velocit visuo-motoria

    *

  • Batteria TPV: integrazione visuo-motoriaCoordinazione occhio-mano: controllo visuo-motorioCopiatura-riproduzione: percezione, programmazione, controllo graficoRapporti spaziali: percezione, riferimento ad un sistema, organizzazione, riproduzioneVelocit visuo-motoria: associazione di simboli, discriminazione visiva, controllo grafico, monitoraggio

    *

  • Abilit visuo-graficheLa copia di un disegno richiede: analisi visiva, programmazione dei gesti, coordinazione oculo-manuale, controllo del tratto.La produzione grafica senza modello richiede pi rappresentazione mentale, analisi e descrizione interna degli elementi e delle loro esatte relazioni, codifica e mappaggio dalla rappresentazione interna al programma motorio NB: la (ri)produzione di una figura familiare poco utile per la valutazione (automatizzazione, stereotipizzazione)

    *

  • Abilit visuo-costruttiveLa costruzione di una struttura complessa a partire da un modello richiede:

    analisi visiva, integrazione degli elementi, valutazione dei rapporti e dei vincoli spazio-costruttivi tra gli elementi (cosa posso mettere prima e cosa dopo, cosa sostiene che cosa), elaborazione di un programma (piano), programmazione motoria, controllo dellesecuzione, confronto con il modello ed eventuale autocorrezione

    *

  • DISEGNO CON CUBIIl subtest valuta labilit visuo-percettiva astratta di analisi e sintesi di stimoli complessi, la capacit di problem-solving spaziale e non-verbale, la velocit di processamento.

    *

  • RICOSTRUZIONE DI OGGETTIIl subtest valuta la capacit di organizzazione percettiva visuo-spaziale e abilit di utilizzare elementi isolati ponendoli in relazione gli uni agli altri per strutturare un insieme significativo.Sono richieste una buona coordinazione visuo-motoria, memoria di richiamo visivo a lungo termine, attenzione al dettaglio.

    *

  • Esercitazione visuo-spazialeFigura di Rey A, copia e memoriaTest della Lavagna RuotataTest di Organizzazione Spaziale

    *

  • Figura di Rey - AFar copiare la Figura di Rey A usando 4 colori per registrare lordine di copiatura (valutare se il bambino coglie la struttura globale oppure inizia disegnando i dettagli)Far svolgere 10 minuti di attivit non interferenti con la memoria visuo-spaziale (parlare)Far riprodurre a memoria la Figura di Rey A usando una matitaEffettuare lo scoring e convertire i punteggi grezzi in punti z

    *

  • Figura di Rey - AFigura da copiare su foglio bianco senza strumenti (righello)

    *

  • Foglio di Scoring della Figura di Rey - A

    *

  • Dati normativi Figura di Rey A copia

    *

  • Figura di Rey A memoria

    *

  • Test della Lavagna RuotataIl compito del bambino di denominare loggetto che comparirebbe sovrapponendo la lavagna con il quadratino al di sopra di quella con le figure. Bisogna tenere conto che la