Pioggia battente

download Pioggia battente

of 32

  • date post

    22-Mar-2016
  • Category

    Documents

  • view

    221
  • download

    0

Embed Size (px)

description

Walter Serra, Sentimentale

Transcript of Pioggia battente

  • CollanaLaRossaSerieBIGCGrandiCaratteri

    LaserieBigC,GrandiCaratteri,grazieallaltaleggibilitdelcarattereutilizzato in stampaealle suedimensioni (generalmente13o14),proponetestidiagileletturarivoltiinparticolarealettoriconproblemivisivi(ipovedenti).Precisiamocheperilettoriconproblemididislessiasonoincommerciopubblicazioniastamparealizzateconcaratterieaccorgimentiparticolari,cheilibridellanostraserienonutilizzano. Tuttavia, il carattere utilizzato nella serie BigC(Candara)siprestacomunquemoltobenealloscopo.LapresenteoperastatarealizzataSENZAalcunfinanziamentoocontributostatale,pubblicooprivato,maesclusivamenteconilcapitaledellaCasaEditrice.

  • Ogniriferimentoa luoghi,personeosituazioniriscontrabilinella realt da ritenersi puramente casuale, essendoquestoscrittopurainvenzionedellafantasiadellautore.

  • WalterSerra

    Pioggiabattente

    www.0111edizioni.com

  • www.0111edizioni.com

    www.quellidized.it

    www.facebook.com/groups/quellidized/

    PIOGGIA BATTENTE Copyright 2012 Zerounoundici Edizioni

    ISBN: 978-88-6307-468-0 Copertina: Immagine Shutterstock.com

    Prima edizione Dicembre 2012 Stampato da

    Logo srl Borgoricco - Padova

  • Questo romanzo dedicato a mia moglie, per la gioia e ildoloreche lastoriaracconta,accantoasperanza,passioneedesiderio di cambiare le cose. Un grido fuori e dentro unastoriainventata.Il romanzoperaltrononparlasolodipersone, fracui ilcaroricordodinonno Dolfo,madi Lei.Peruna voltanonunadonna,nonunamadre,maunacitt:Cesenatico.

  • Unadelicataecomplessastoriad'amoretradueragazzichehannopaurad'innamorarsiancora,siintrecciaconunsegretodelpassatochehalesueradicinellaguerrainEtiopia.IltuttoinunaCesenaticomagistralmentedescritta,quasisospesafrarealtesogno.Lacuraconcuivienetratteggiatalapsicologiadeipersonaggi,anchediquelli secondari,e lo stile fluidoedevocativo,catturanoillettoresindall'inizio.

    FrancescaRamacciotti

  • Introduzione tanto che volevo scrivere una storia ambientata aCesenatico,dovenonsononatomadovehovissutospesso,fisicamenteecolcuore,apartiredallevacanzeestiveacasadelnonnoDolfo.Trovato il filonedellastoria,hoscrittodigetto la prima bozza ambientando a memoria, dalmomento che mancavo dalla cittadina da parecchi anni.Sonocos tornato,congliocchidellemigranteche rientradopounalungaassenza.Trepidante,horivistoleistantaneedel mio passato, ho colto le novit, le sfumature, leconsistenze. Liberando la mente, ho aspirato lodore delcanale, camminato lungo le sponde fino al faro, il passoleggerocomeunbambino.Certo,tantecosesonocambiateneiluoghienellepersone,mainunqualchemodolagioiadiessere tornatoa casa rimasta.Cos,unavolta riaperto ilfile ho apportato i necessari aggiornamentiallambientazione,mettendoancorpinostalgiainboccaalprotagonista.miaabitudine,accantoallatramaprincipale,unire una storia con unambientazione storica, utile enecessariaaspiegaretuttoopartedellintreccio.Inquestocaso racconto qualcosa della campagna dAfrica inAbissinia, in ricordo dimio nonno che ne ha vissuta gran

  • parte.Purtropponullamiha raccontatodellesuevicende,forsetroppodoloroseepocoadattealragazzocheero.Misono quindi dovuto ancorare ai fatti storici e solo dopolasciaresfogoallafantasia.Lastoriachepresentoforteedelicataassieme,raccontadel dolore di vivere, delle scelte sbagliate e dellecompensazioni che spesso ci vengono offerte. Ma noncapita a tutti di meritare una seconda occasione, e conquellaespiareedimenticare ilpassato. Iomi collocodallapartedellasperanza.

    Lautore

  • 11

    IAllargodelmarIonio,Febbraio1936Alfredo ha spiato per ore quelmare calmo che tanto gliricorda il suo, ma il cacciatorpediniere Niburna nonassomigliaaffattoalpescherecciodelpadre,colqualeerastatomigliaiadivolteapescare.Unammassodilegnomarcio.Attorno a loro, una fregata e un paio di altre grosseimbarcazioni,tuttecarichedisoldatiansiosidiraggiungerelaterrapromessa.Tarantoe lacostasonosparite infretta,cancellate dai loro occhi puntati al Continente Nero, allaloromissione. Il sergenteMariani ha fatto loro una testacos sullAbissinia, un paese ricco di buona terra e risorsenaturali,prontoperricevere labandiera italianaeunpostonellimpero coloniale, nonostante lostilit dellapopolazione.Inrealthaparlatopispessodelleabissineediquantosonodolcialetto.Attornosonorisateeocchiatesalaciognivoltachetornasullargomento.

  • 12

    Alfredo non venuto fin qua per farsi qualche faccettanera,maperconquistare,apacificazioneavvenuta,unbelpezzoditerradalavorareconlasuaVincenzina.Ha sopportato senza lamentarsi il lungo trasferimentointerno su treni, camion e chiatte, ora pu finalmenterespirarelariadiunanuovacasa.Sonoalloggiati inunacasermacostruitafuoriAddisAbeba,un campo di addestramento reclute con annessa lapolveriera. passata una settimana dal loro arrivo, ormaisonoambientatieprontiallazione.Sisentechiamare.Soldato Ferreri, si presenti alle quindicizerozeroalladunatanelcortile,inattesadistruzioni!Signors,sergente!Correalavarsilafacciasudataealucidaregliscarponi,chenonsipresenti ilDucadAosta inpersonaperunispezioneimprovvisa. Nella caserma c un via vai impressionante,camion, moto Guzzi scoppiettanti col sidecar, blindati.Lontano, si sente ogni tanto un colpo di mortaio o unarafficadimitragliatrice, lennesimoattaccodiunpugnodiribellichetentadiresistereallamodernizzazioneoffertadalpopoloitaliano.Illusipensafinirannotuttisottomessi.Osotterrati.Alle quindicizerozero un plotone di uomini sta allineatosottoalsolecocente.Alfredofissaincuriositoilsergenteincompletoabitocoloniale, impeccabileancheneicalzettonialginocchio.Halegambestorteeaipinevienfuoricome

  • 13

    unacaricatura,mameglionon ridergli in faccia,non laprimavoltachepuniscequalcunoacolpidifrustinoAlfredo,chedici,citrasferisconodigi?Ernesto di Taranto, ventanni appena e tanta smania dimenarlemani.Zitto,chequelcanecifarapporto!Dal casermonedi lato arriva il comandante, seguito comeuncagnolinodallattendentedicampo.Attenti!Il sergente si erge impettito, seguito allunisono da tutti isoldati allineati. Allimprovviso tutta la loro attenzione siconcentrasullomettocoibafficheiniziaaparlare.Soldati,domattinaallecinquezerozerosaretetrasportatiallinterno, verso le montagne. I nostri genieri stannocostruendo una strada di collegamento per migliorare lecomunicazioni verso Jima, e sono bersagliati da continuiattacchidiguerriglia.Ilvostrocompitosardipattugliarelazona, rendendola sicura e sgombra da quei selvaggirivoltosi.Sonostatochiaro?Sissignore!I lavoratori locali non dovranno lasciare la zona di scavoper nessuna ragione, per evitare che divulghino notizie airibellisuldislocamentoelepotenzialitdellenostretruppe.Portatevi tanta acqua, la zona arida e fa molto caldo.SalutoalDuce!Lebracciascattanovelociinaria,mentreilgridocomunedirispostarisuonanelvastopiazzale.

  • 14

    Cristo,cimandanoallinferno!bofonchiafrasilragazzo,mentreErnesto squadra con lemaniai fianchi il contornodeimontiallorizzonte,sognandounbersaglioper ilmirinodelsuomoschetto.Alfredo corre in camerata per scrivere a Vincenzina unaletteraprimadipartire.Da lass sarpidifficile.Faticaatrovare le parole giuste e a metterle in buon ordine sulfogliodicartastropicciatachecavafuoridallozaino.Ametcostrettoascapparedicorsaalbagno.Quellamaledettaacquafetida

  • 15

    IICesenatico,ottobre2007.Lacquazzonearrivaallimprovviso.Dovevapioverestamattina,einvecesistasfogandoproprioadesso,accidenti!Costernato, chiudo la telefonata e butto il cellulare sulsedile accanto. Fra i tuonie ilpicchiaredellapioggia sullamacchina non si sente pi niente. La strada si statrasformandoinunalucidalastrabagnata,hodavantiameunmurodacquacheitergicristallifaticanoasmaltire.Pocagente in giro, il vialone quasi deserto. Tanti giorni adaspettarequestomomentopervederseloaffogaredentroaun temporale. Le nuvole si sono chiuse e una nebbiaimpalpabileprendeilpostodellorizzonte.Sospiro,sarperunaltravolta.Unadonnasistaccadaunportonechiusoesavviadicorsafra la strada e le piante di lato, quasi piegata in due perproteggersi. Il suo incedere incertoecaracollante sottoaldiluviomifadecideredifermarmi.Arrestolamacchinapocooltreescendobrandendounombrello,sfidandolesferzatedel vento che lo vogliono strappare via. Mi pento quasi

  • 16

    subito:ho ipiedi ammollo indieci centimetridacqua,maormaiSalga,ledounpassaggio!Losguardochesbucafraicapelliappiccicatiallafaccianoneloquenteegratocomemisareiaspettato,comunquesiaffrettaversolosportelloincurantedelmioombrello,quasideltuttoinutiledifronteallafuriadeglielementi.Mi accascio sul sedile, bofonchio qualcosa allindirizzo diunagiornatasbagliataedeltempoimpazzito.Migiroversodilei,cercandounaparoladicircostanzaeperchiederleunindirizzopressoilqualesepararsivelocemente.Un essere informe sbuca da sotto le falde del pesantegiaccone, dipana braccia e gambe intirizzite e una lungatreccia bagnata. Due occhi smarritimi fissanomentremiallacciolacinturadisicurezza,inzuppatodallatestaaipiedi.Buttolombrellodietroetiroilfiato.Etu,dadovesbuchifuori,piccola?Misforzodisorriderle.Labambinanascondeilvoltocontrolaspalladellamadre,dovecredeiononlapossavedere.Avrpocopiditreanni.Ladonnasiscosta icapellidallafaccia.Ansima, inghiotteavuotoetremavistosamenteperlosforzo.Tuttobene?Accendoilriscaldamentopertoglierelumiditdalvetrochesi sta appannando velocemente e per riscaldare le dueospiti inattese. Le allungo unabottigliettadacqua,da cuibeve avidamente. Poco importa che io possa o no avertracannatodirettamente,stasoffocandoperlacorsa.

  • 17

    A terra,bananee cartonidel latte fra ipiedi intrecciati, laspesadel sabato.Sposto tuttoquantodietro, cercandodinon rovinareniente.Non insistocon ledomande,moltoprovata. Se ne sta con la testa di lato, gli occhi chiusi.Respiracolnaso,lunghisorsidariaperipolmonimartoriatidallafaticadellacorsa.Attorno,iltemporalenonaccennaadiminuire,aognilampolabambinasistringepiforte.Quando ladonnariapregliocchinocciola,oraunpocopi