Scarica il file Power Point associato

Click here to load reader

  • date post

    23-Jun-2015
  • Category

    Documents

  • view

    1.037
  • download

    4

Embed Size (px)

Transcript of Scarica il file Power Point associato

  • 1. La scheda madre

2. Dispositivi di I/O Processore Tastiera Scanner Mouse Microfono Input Monitor Stampante Casse Output Masterizzatore Drive Modem Input / Output Scheda di rete 3. Schede audio Storicamente, la diffusione delle schede audio legata al supporto che fornivano aigiochiper computer. Ancor oggi tali schede presentano, nella parte posteriore, un connettore per unjoystick . Il supporto ai giochi (e non solo) oggi ampliato grazie a sonorit tridimensionali, che per essere apprezzate rendono per necessario un sistema di altoparlanti adeguato. 4. Schede audio Oltre allaspetto ludico, oggi possibile sfruttare le potenzialit di una scheda audio per fare musica, con lausilio di software adeguati, o per utilizzare applicazioni multimediali o, infine, per usufruire della qualit audio dei film su DVD-Rom. In questultimo caso, ancora una volta il sistema di altoparlanti ha un notevole peso nella qualit del suono percepita. 5. Schede video

  • La funzione delle schedevideo quella di consentire il collegamento ad un monitor e, a volte, anche ad altri dispositivi, come i televisori.
  • I componenti di base di una scheda video sono i seguenti:
  • Biosvideo
  • Processorevideo
  • Memoriavideo
  • Digital-to-Analog converter ( DAC )
  • Connettore per ilbus(AGP o PCI)

6. Interfacce di I/O

  • In generale, si tratta dei collegamenti con leperiferiche,con leccezione, qui, delle unit disco (Ide/Eide).
  • Ide (Integrated Drive Electronics) ,Eide (Enhanced Ide)
  • SCSI (Small Computer System Interface)
  • porteseriali (COM)
  • porteparallele (LPT)
  • USB (Universal Serial Bus)
  • Firewire (i.Link, IEEE 1394)
  • IrDA (InfraRed Data Association)

7. Interfacce di I/O 8. Ide/Eide Con la sigla IDE si fa riferimento ad unit disco con un controller integrato. Sui PC sono di solito presenti due connettori IDE, ciascuno dei quali in grado di collegare due periferiche. Lo standard utilizzato dai dischi IDE per trasferire dati lATA (AT Attachment), la cui ultima incarnazione, lUltra Ata-100, supporta un transfer rate di 100 MB/s. 9. Scsi Linterfaccia SCSI pu essere utilizzata per collegare dispositivi anche diversi dalle unit disco (scanner, ad esempio). I dispositivi SCSI sono di solito picostosidegli equivalenti Eide perch, si dice, offrono prestazioni migliori... In realt il vantaggio sta nella possibilit di collegare pi periferiche (fino a 15, a seconda di quale standard Scsi si consideri)in grado di eseguire determinate operazionicontemporaneamente . 10. Scsi Il vantaggio cresce allaumentare delnumerodiperifericheconnesse. La maggiore stabilit data dal fatto che il trasferimento dati gestito da un controller indipendente. Tuttavia, nei PC il controller Scsi non presente di serie, per cos dire, e questo rende necessario lacquisto di una scheda aggiuntiva. 11. Le porte

  • Sul retro di un elaboratore vi sono dei connettori che collegano lunit centrale con le periferiche, tramite cavi.
  • Tali connettori prendono il nome diporte .
  • Quasi tutte le periferiche vanno connesse alle rispettive porte a macchina spenta, altrimenti il sistema non in grado di rilevarle.

12. Porte seriali

  • Sono dette seriali perch trasmettono i dati un bit alla volta.
  • A tali porte ci si riferisce spesso come COM1, COM2 ecc., dove COM labbreviazione di COMmunication (comunicazione) ed il numero indica la porta installata.
  • Oggi i computer hanno, in genere, 2 porte seriali, ma tenderanno ad essere sostituite da porte pi versatili ed a maggiore capacit di trasmissione (USB, ecc.).

13. Porte seriali

  • In generale, possibile utilizzare la porta seriale (detta anche RS-232) per ogni dispositivo che necessiti di un collegamento bidirezionale.
  • Le porte seriali consentono di collegare una variet di dispositivi (modem, mouse, lettori di codici a barre...)
  • Nei sistemi Macintosh disponibile uninterfaccia seriale simile, nota come RS-422.

14. Porte seriali

  • I connettori delle porte seriali possono avere 9 o 25 piedini.

15. Porte parallele

  • Le interfacce di tipo parallelo trasmettono pi bitcontemporaneamente . Da questo derivano vantaggi e svantaggi
  • Sui Pc di solito presente una sola porta parallela, indicata comeLPT1(Line PrinTer): in origine veniva utilizzata solo per inviare dati ad una stampante (era infatti unidirezionale).

16. Porte parallele

  • I connettori delle porte parallele
  • possono essere di tre tipi diversi.

17. Usb (Universal Serial Bus) E una connessione di tipo seriale. Consente di collegare pi periferiche (fino a 127) a cascata, anche a computer acceso. Entro certi limiti, i dispositivi connessi possono essere alimentati direttamente senza bisogno di altri cavi o trasformatori esterni. In genere, sui PC recenti sono presenti due porte di questo tipo. 18. Usb Connettori Usb Un altro dei vantaggi dellinterfaccia USB la possibilit di usarla perqualunque tipodi periferica, dai mouse alle stampanti ai masterizzatori. 19. Firewire Anche linterfaccia Firewire di tipo seriale, ma molto pi veloce di quella USB. Uno dei vantaggi delle interfacce seriali rispetto a quelle parallele dato dalla possibilit di aumentarne la frequenza di trasferimento in misura maggiore. Trasferendo un solo bit per volta si evita, ad esempio, il problema delsignal skew(deviazione del segnale). 20. Firewire Connettore Firewire (i.Link, IEEE-1394) IEEE-1394 SI tratta del 1394esimo standard pubblicatodall Institute of Electrical and Electronic Engineers . i.Link Nome coniato dalla Sony, nel tentativo di diffondere una denominazione pi semplice per questo standard. Firewire Marchio registrato dalla Apple. 21. Usb e Firewire 22. Input: gli scanner

  • Lo scanner un dispositivo che consente al computer di acquisire immagini, fotografie e pagine di testo.
  • Esistono diversi tipi di scanner:
  • quellimanualisono i pi economici e consentono acquisizioni a basse risoluzioni. Vanno fatti scorrere manualmente sull'area da importare;
  • gli scannerpianisono i pi diffusi, in quanto presentano il miglior rapporto prezzo/prestazioni;
  • gli scanner a tamburo sono rivolti alluso professionale, ed hanno costi decisamente elevati.

23. Input: gli scanner

  • La procedura di digitalizzazione tramite uno scanner dipende anche dalsoftwareutilizzato.
  • La scansione permette di leggere una superficie comematrice di punti , ma esistono software in grado di effettuare il riconoscimento deicaratteripresenti, dividendo la pagina digitalizzata in testo e immagini.
  • Il risultato dipende, ovviamente, sia dalla qualit del software che da quella del supporto cartaceo originale.
  • Tali software sono dettiOCR
  • (Optical Character Recognition).

24. Input: tastiere Diversi dei layout esistenti prendono il nome dalle prime sei lettere della prima riga (alfabetica). Il pi diffuso il layoutQWERTY(altri layout: QZERTY, AZERTY, DVORAK) Latastiera senza dubbio il dispositivo di input pi comune ed usato. Illayout , ovvero la disposizione dei tasti, non casuale: nelle macchine da scrivere era pensato per ridurre le possibilit che i martelletti relativi si accavallassero. 25. Input: tastiere

  • Le tastiere si sono evolute principalmente in due settori:
  • laumento delle f unzionidisponibili, in seguito allaggiunta di tasti (tasti funzione, tastierino numerico, funzioni multimediali, Internet)
  • la modifica dellaforma . Oggi abbastanza comune trovare tastiere ergonomiche, che dovrebbero ridurre eventuali problemi alle articolazioni derivanti dalluso prolungato.

26. Input: tastiere Esempi di tastieraergonomica : un blocco unico ma molto compatto, un modelloregolabile , un tastiera composta da elementiseparatie un touchpad incorporato. 27. Input: tastiere Per luso con dispositivi portatili, e per quello in ambienti particolari, sono state create tastiere dalle caratteristiche peculiari Tastiera virtuale Tastiera arrotolabile ed impermeabile 28. Input: dispositivi di puntamento Con la diffusione di interfacce utente grafiche (MacOS, Windows, ecc.) sono stati sviluppatidispositivi di puntamentosempre pi evoluti. Devono, daltra parte, adattarsi acontesti dusoben diversi.

          • Mouse
          • Trackball
          • Touchpad
          • Trackpoint
          • Tavoletta grafica

29. Il mouse Il primo mouse venne progettato daDoug Engelbartnel 1963, ma perch si diffondesse commercialmente fu necessario attendere 15 anni e la Apple.Oggi i mouse stanno rimpiazzando anche le ultime parti meccaniche con tecnologie ottiche; sono inoltre sempre pi comuni le versioni senza fili. 30. Trackball e altro Logitech Trackman Wheel Logitech TrackMan Live!. A onde radio Trackpoint. Comune nei portatili IBM 31. Tablet, dispositivi hands-free Tavoletta grafica con mouse e penna ottica Dispositivo di