Project Management Agile

of 23 /23
1 Project Management Agile

Embed Size (px)

description

Project Management Agile. Perché?. Guardiamo qualche dato: • Quasi i due terzi dei progetti eccedono la stima dei costi in maniera significativa; • Praticamente il 63% dei progetti eccedono la stima dei tempi; • Il 64% delle funzionalità incluse nei prodotti sono raramente/mai utilizzate; - PowerPoint PPT Presentation

Transcript of Project Management Agile

Page 1: Project Management Agile

1

Project Management Agile

Page 2: Project Management Agile

2

Perché?Guardiamo qualche dato: • Quasi i due terzi dei progetti eccedono la stima dei costi in maniera significativa;• Praticamente il 63% dei progetti eccedono la stima dei tempi;• Il 64% delle funzionalità incluse nei prodotti sono raramente/mai utilizzate;• Solo il 32% dei progetti hanno pieno successo;

Page 3: Project Management Agile

3

Sistemi complessi: serve un approccio differente

Page 4: Project Management Agile

4

PM Tradizionale vs PM Agile

Piani certi, change ridotte, stakeholders limitati, tecnologia certa:

Puntare, Mirare e fare Fuoco!

…in caso contrario:

Puntare, fare Fuoco e Mirare!

Sfruttare il feedback e correggere la rotta in corso d’opera

Page 5: Project Management Agile

5

Il manifesto Agile:

• Gli individui e le interazioni più che i processi e gli strumenti;

• Deliverable funzionanti consegnati più che la documentazione esaustiva;

• La collaborazione col cliente più che la negoziazione dei contratti;

• Rispondere al cambiamento più che seguire un piano;

Ovvero, fermo restando il valore delle voci a destra, consideriamo più importanti le voci a sinistra.

Page 6: Project Management Agile

6

I valori Agili

• Comunicazione (facilitata, diretta, personale, massimizzata);• Feedback continuo;• Semplicità : KISS Rule ( Keep It Simple, Stupid!);• Focalizzazione agli obiettivi (Amplificare il ritorno di valore al committente,

diminuire lo spreco, massimizzare la focalizzazione sul lavoro da fare); • Customer Orientation (Short Feedback Cycle);• Fiducia;• Collaborazione;• Auto-sviluppo e curiosità;• Auto-organizzazione (Il team decide in autonomia come realizzare il lavoro,

attraverso quali modalità, decidendone regole e processi);• Coraggio.

Page 7: Project Management Agile

7

Il team Agile• Orientamento verso il valore di business del cliente;• Spiccata competenza tecnica individuale;• Dimensione ridotta;• Auto disciplina e organizzazione;• Propensione alla collaborazione;• Capacità di adattamento;• Disponibilità e apertura all’apprendimento.

Page 8: Project Management Agile

8

Come arrivarci? Evoluzione personale

Evoluzione del team

Shu:Impara i fondamenti

Ha:Testane i limiti

Ri:Crea novità

Adjourning

Page 9: Project Management Agile

9

Tendiamo a ri ( 離 )

Page 10: Project Management Agile

10

Comunicazione Agile

La comunicazione agile si basa sui seguenti punti:• Riduzione linee di comunicazione;• Comunicazioni face-to-face;• Co-locazione del team;• Rilasci frequenti (timeboxing);• Information radiators;• Planning Meeting;• Daily Meeting;• Retrospective Meeting;• Demo Meeting;• Pair Programming;

Page 11: Project Management Agile

11

Time boxing : diamoci scadenze strette e regolari

A cascata ( tradizionale )

Iterativo

Scrum ( agile , timeboxed )

PlanBuild

Test

Review

Deliver

Plan Build Test Review Deliver

Plan Build Test Review Deliver

Plan

Build

Test

Review

DeliverReviewPlan

Build

Test

Review

Plan

Build

Test

Review

Plan

Build

Test

Review

Of both the problemAnd the solution

Plan

Build

Test

Review

DeliverReviewPlan

Build

Test

Review

Plan

Build

Test

Review

Plan

Build

Test

Review

Short term is easier in predict and estimate rather than long term

Page 12: Project Management Agile

14

User stories : facciamoci raccontare i deliverable dai destinatariCome <utente tipo>

voglio <eseguire alcune azioni>al fine di <ottenere questi risultati>

Come studente Voglio un accesso alla rete wireless del mio istituto Al fine di consultare siti Internet (per motivi didattici)

Come insegnanteVoglio limitare l’accesso alla rete in specifici orariAl fine di evitare distrazioni dalle lezioni

Page 13: Project Management Agile

15

Prioritizzazione delle USs

Una volta collezionate le user stories è necessario assegnare loro una priorità.1. Il valore di business che si ottiene sviluppando

la funzionalità:• Il costo di sviluppo e mantenimento della

funzionalità;• Il peso del knowledge che verrebbe acquisito

se sviluppata la funzionalità.2. La capacità di abbattimento dei rischi grazie

allo sviluppo della funzionalità.

Page 14: Project Management Agile

16

Stima delle USsTerminata la raccolta e la prioritizazione delle user stories, il team seleziona e stima le stesse:1. Determinazione della velocità del team per singolo sprint/iterazione;2. Selezione delle storie da implementare nello sprint corrente in funzione della velocità;3. Stima delle storie usando unità di misura tipo:

• Ideal days: tempo in giorni al netto di interruzioni;• Story points: punti di misurazione relativa in una iterazione;

4. Scomposizione delle storie in task.

• Le storie devono essere di piccola dimensione e per stimarle usare pochi valori (es. 1, 2, 4, 8, 16, 32, 64 );

• Le stime le produce chi lavorerà sulle storie;• Il team intero trova accordo sui valori delle stime;• L’esperienza pregressa del team (di quel team) genera

stime affidabili.

Page 15: Project Management Agile

17

SCRUM : l’ordine dal caos

Page 16: Project Management Agile

18

SCRUM player roles

Page 17: Project Management Agile

20

Il processo

Page 18: Project Management Agile

21

Strumenti SCRUM : il backlog

• Funzionalità User Stories;• Product backlog Minimum Marketable

Features;• Release backlog pacchetto rilsciabile • Sprint time box breve lasso di tempo in

cui si realizzano compeltamente• Tasks scomposizioni delle funzionalità in

compiti eseguibili da un membro del team

Page 19: Project Management Agile

22

Strumenti SCRUM : Sprint burndown chart

Page 20: Project Management Agile

23

Strumenti SCRUM : Taskboard

Page 21: Project Management Agile

24

“Cerimonie” SCRUM ( meetings )

Page 22: Project Management Agile

25

REGOLE

• Definizione di lavoro terminato (definition of done DOD);• Taskboard, Burndown chart, backlog aggiornati e visibili a tutto il team;• Nessuna interruzione dello sprint;• Change e riprioritizzazioni rimandate al prossimo sprint;• Nessun “break” tra gli sprint;• Ritmi sostenibili;• Alla fine di ogni sprint, il lavoro viene presentato;• Team: cross-funzionale e tra 5 e 9 membri;• Tutto il team deve presenziare al Daily Scrum Meeting;• Il team propone aggiunta/rimozione delle stories dal backlog.

Page 23: Project Management Agile

26

Grazie a tutti! Vi è piaciuto ? Fatelo sapere !