POESIE DEI BAMBINI FINALISTI - .per molti animali una casa ospitale. Carpe, ... Alessandra Mingotti,

Click here to load reader

download POESIE DEI BAMBINI FINALISTI - .per molti animali una casa ospitale. Carpe, ... Alessandra Mingotti,

of 32

  • date post

    15-Feb-2019
  • Category

    Documents

  • view

    215
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of POESIE DEI BAMBINI FINALISTI - .per molti animali una casa ospitale. Carpe, ... Alessandra Mingotti,

POESIE DEI BAMBINI FINALISTIN. 10Il mio fiumeTra ponti vetusti scorre placido il Brembo,Gole di roccia incanalano gelide acque,Melodie di scrosci si elevano al cielo.Levigati sassi fanno da appoggio al viandanteChe stupito ascolta antiche melodie.Nelle acque riflessa la vita che sempre unicaImmagine dellesistenza mia che si genera e non si ripete.Fragili arbusti popolano queste limpide acque e le sassose rive.Come piccole barche scivolano starnazzanti anatre,agili pesci risalgono le tue correnti.Ricordi si intrecciano alle tue ondecome il tempo rimangono lontani e viciniAlimentando le storie e la mia storia.

Scrittura collettiva classe 2D MEDIA SEDRINA

N. 11IL FIUMEDa sempre il fiumeha fatto parte dellantichitin grandi quantit,aiutando la naturae anche lagricoltura.Esso nasce dalla sorgentee si trasforma in un torrentepoi sfocia nel maredove ci sono tanti pesci da sfamaredove c gente imprudenteche lo inquina continuamente.Anche le dighe non sono da tralasciareperch le inondazioni possono capitare.Anche se purtroppo noi il fiume inquiniamoper molto lo amiamo.(Arnoldi Roberto, Seghezzi Hellison, Carminati Sofia, Filippi Pioppi Ezio)PRIMA MEDIA SEDRINA GRUPPO 1

N. 12IL BREMBOIl Brembo fonte di vita,solo con lui la terravince la partita.Il Brembo per luomo e per la terradi meraviglie naturali se ne fa serra.Il Brembo non ci appartiene,quindi come ospiti ci convienetrattarlo bene.

Il Brembo un dono che non volta mai le spalleed necessario allintera valle.

Eppure spesso noi lo inquiniamose lo sporchiamo e non lo rispettiamo, dato in dono ai viventi cos ieri e oggi alle future genti.Cos occorre pensare che,se diritto per tutti utilizzarlo,allora un dovere che pulito si debba tenere.(Arioli Giulia, Pesenti Stefano, Lomboni Danila, Rinaldi Alessia, Capelli Daniele)PRIMA MEDIA SEDRINA GRUPPO 2

N. 13LE TROTE DEL FIUMEUna piccola trotinanuota tutta la mattinatra mille sassolinicon pesci e pesciolini.Poverina la trotinache nuota la mattinacon il fiume inquinatova a fare volontariato.Gioca gioca pesciolinocon il sasso e il fratellino.Poverino il fratellinoche si ammalatoper colpa del fiume inquinato.Questo inquinatoperch luomo tutto lanno lha sporcato.(Feru Claudiu Gabriel, Scotti Davide, Stachetti Vanessa, Cavalleri Prisca, Gervasoni Jasmine)PRIMA MEDIA SEDRINA GRUPPO 3

N. 14IL NILONilo,Nilo tu che hai inondato le civilt del passato cos bello e limpido,sei una risorsa per il commercio.Hai lasciato il limoutile allagricoltura,lungo le tue rive sorta la grandissima civilt degli Egizi,che grazie a te divenuta maestosa fino a noi.

Sei azzurro e brillantecome un diamante,tu ci hai fatto molti favori,ma noi ti inquiniamo e di questo ci pentiamo. Senza neanche accorgertitu soffri molto per colpa nostra.Non ci fai niente di male,anzi ci fai del bene.Forse nel passato eri pi bellosenza linquinamentoma nel futuro sempre pi bruttoper colpa delluomo.Dopo un po abbiamo capitoche ti inquiniamoe allora cerchiamounidea per farti tornarecome nel passato.

(Bonacina Elia, Todeschini Sara, Merelli Serena, Guerini Sofia, Pellegrini Matteo)PRIMA MEDIA SEDRINA GRUPPO 4

N. 16

IL FIUME BREMBOIl Brembofiume che ha dato lavoro e vita nella valle Brembanaun tempo con la sua acqua cristallinascorreva dalla montagna fino alla collina,ma adesso povero Brembo molto inquinatoe viene anche maltrattato.Noi ragazzi dobbiamo aiutarloperch importante non inquinarlo.Noi certo sappiamo che difficile questimpresama non dobbiamo scegliere la resa.

(Gotti Sara, Rota Giulia, Rota Matteo, Gritti Luca, Berisha Imer)PRIMA MEDIA SEDRINA GRUPPO 5

N. 17

UN DONO SPRECATOIl fiume un dono speciale,per molti animali una casa ospitale.Carpe, trote e anguillenuotano al sole facendo scintille.Dalla sorgente fino alla foce,viaggia contento un siluro veloce.Ma un giorno luomo arriv

e il fiume inquinato divent,cos il siluro di nuotare finperch un gran dolore lo assal.Con distillatori, depuratori e buona volontil povero pesce salvarsi potr.Grazie fiume per quello che ci dai,noi non ti rovineremo mai!

(Stachetti Luca, Gamba Lorenzo, Invernizzi Laura, Rota Aurora)PRIMA MEDIA SEDRINA GRUPPO 6

N. 18LIMPORTANZA DEL FIUMEIl fiume dal monte scorre e raggiunge le pianure,tutto lavatutto rinfrescae d un senso di freschezza.Lo sento il tuo rumorementre passano le ore.Ma ecco il grande dispiacere:Le tue acque sono ormai nere!Dobbiamo imparare le buone maniereper rispettare la natura che con noi gentile!

(Francesca Gotti, Andrea Brozzoni, Rubina Baggi, Michele Gotti)PRIMA MEDIA SEDRINA GRUPPO 7

N. 19

IL CORAGGIO DI UN FIUMEIl fiume appena nato allegro e curiosoe scorre sempre impetuoso.La sua vita deve continuareperci va verso il mare.Dalla sorgente fino alla foceviaggia sicuro e veloce.Un ostacolo pericoloso ha incontrato: linquinamento dalluomo causato.Il fiume non pu tornare indietroe perci con grande coraggioprosegue il suo viaggio

(Gotti Aurora, Rota Natalia, Berisha Maksum, Paganelli Michael)PRIMA MEDIA SEDRINA GRUPPO 8

N. 20

I SEGRETI DEL FIUMEIn una fresca mattinadi primaveranasce un piccolo fiumiciattoloe incomincia il suo viaggio.Accompagnato dal sole che lo riscaldaattraversa tutta la vallee grande e impetuoso diventama nulla ferma la sua corsa, lamico fiume arriva alla sua meta.Le sue acque dolci e limpidesi mischianoal fine con le acque salate dei mari e degli oceani.Com stato belloseguire il viaggio del fiume,dalla sorgente fino alla foce.

(Elisa Pellegrini, Valentina Ghisalberti, Ingrid Stachetti, Vanessa Lenisa)PRIMA MEDIA SEDRINA GRUPPO 9

N. 23

IL NOSTRO FIUME

LAdige il nostro fiumequando scorre velocesembra un mostro feroce.Di notte par tranquillo di giorno come un grillo.

Ti pu inghiottire e far girarecon gorghi e vortici ti fa affondare.

Ma nelle sue anse pacifiche e tranquilleforse troverai delle anguille.

Che profumo derba!Ti fa sognare!Menta, verbena, sambuco puoi trovaresenza il medico consultare.

Passeggiando in silenzio nei suoi boschitroverai folletti tosti.

Cuculi e usignoli nei nidi son nascostie noi per ascoltare ci siam seduti composti.Alla ricerca puoi andare di gelsi e more da gustare.

Adige sei veloce come una Ferrariche passa anche ad Angiari.Sei profondo e pericolososassi e pietre hai eroso.

Shanti Zancanella, Giada Faggion, Sabrina Marchiori, Serena Padiglione.Scuola primaria Ettore Riello Legnago classe 4A terzo gruppo

N. 24Il mio fiume lAdige.

A Passo Resiasulle alte Alpi, nasce lAdigeche bagna i nostri campi.

Assomiglia ad unazzurra sciarpae suona dolcemente come unarpa.

Il fiume nel suo lettoscorre tranquillomentre un pettirosso emette uno strillo.

Sugli argini la brinadi prima mattinasembra il velo di una fatina.

Quando sulla riva calpesto la mentaun dolce profumo mi rende contenta.

Se poi annuso anche la verbenain un batter docchio mi sento serena.

Il sole riflette i suoi raggi dorati bello guardarli stando sdraiati.

Di notte sul fiume si specchia la lunapoterla ammirare una fortuna.

Anna Torresani, Benedetta Diquigiovanni, Alessandra Mingotti, Arianna Monte.Scuola primaria Ettore Riello Legnago classe 4A terzo gruppo

N. 27 Il mio fiume

Dolce il rumore proviene a me e mi accorgo adessodi avere un nuovo amico.Da tanto tempo ti vedevo eppure non me ne accorgevo....Il sole ti bacia e il tuo fondo luccica come lorogiocano insieme a te i gabbiani,i tuoi sassi offrono nascondiglio ai pesci.Nei giorni di correnti dolci esili canoe di accarezzano.In un giorno di sole, caldo, umido, afoso,i pescatori riposano sulle tue riveammirando le tue limpide acque.Vedendoti scorrere tra gli argini,il mio cuoresi riempie di gioia e la tua voce risuona leggera.In autunno le foglie curiosesi gettano in tee tu le porti a conoscere il mare.Linverno ti cambia daspettorendendoti gelido e quietoti prepari ad una nuova stagione.

GIULIO FERRARI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADOclasse 1B ISTITUTO COMPRENSIVO DI ZOGNOVIA MARCONI

N. 29

IL FIUME

Sgorga ribelle da una sorgentee scivola lentamentetra la roccia taglientee scende, pendesi stende e attende. Continua il suo viaggio tortuoso,impetuoso a tratti pericoloso.Corre avanza nell ansa.

Nellantro innesca la danza.Rimbalzaimponente, potente, possentee balla,canta struscia, sfrusciapensa, respirainonda di vita la sponda.Trascina e avvicinamolesta e arrestanella tempesta.Poi lacqua trasparente disseta la menteil cuore ridesta e riparte la festa .

Daniele Capoccia, 5^B MANTOVA.

N. 32

Il mio fiume

Il mio fiume ogni inverno ghiacciatoe la neve scende sul prato

In autunno il fiume sporco,a guardarlo sembra un orco

In estate come un cavallo che va alla foce,il fiume scorre lieto e veloce

In primavera i fiori son belli e giganti,nel fiume di pesci ce ne sono tanti

Il mio fiume sembra un pagliaccio:in tutte le stagioni sa offrirci un abbraccio. Scuola primaria di Ubiale

Insegnante: Bonavolont Rosanna Alunni classe 3^: Gamba Gloria, Busi Alice, Pellegrinelli Elia

N. 33Il mio fiume

Piccolo fiume che corri sotto il pontefra poco giungerai fino allorizzonte.

Raccontaci i pensieri feliciche riscaldano il cuore agli amici.

Fa tutti diventare felici e spensierati;insieme correranno per sterminati prati.

O fiume tu che corrisotto il calor del sole,non farci mai scordar cos per noi il tuo amore.

Scuola primaria di Ubiale Insegnante: Bonati AngiolaAlunni classe 2^:Luca Pellegrinelli, Filippo Capelli, Nicola Rota

N. 36Fiume

Se prendi