organizzano in collaborazione 11 15 - 33070 Brugnera Pn Tel. e Fax 0434 613291- e-mail:...

download organizzano in collaborazione 11 15 - 33070 Brugnera Pn Tel. e Fax 0434 613291- e-mail: atleticabrugnera@

of 13

  • date post

    25-Oct-2020
  • Category

    Documents

  • view

    1
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of organizzano in collaborazione 11 15 - 33070 Brugnera Pn Tel. e Fax 0434 613291- e-mail:...

  • organizzano in collaborazione con il Comitato Provinciale FIDAL - i Giudici GGG

    e tutte le Associazioni del Comune

    Federazione Italiana di Atletica Leggera

    Provincia di Pordenone

    Comune di Brugnera

    Gara non coMPetitiVa di Km 21,097 e Km 10 aPerta a tUtti PartenZa ore 9.30

    La manifestazione sarà interamente trasmessa da

    lunedì 29 e martedì 30 marzo alle ore 13.30 e da

    SKY canale CARPEDIEM 932 sabato 3 aprile ore 14.00

    MARATONINA COMUNE DI BRUGNERA-ALTO LIVENZA MARATONINA COMUNE DI MARATONINA COMUNE DI BRUGNERA-ALTO LIVENZABRUGNERA-ALTO LIVENZA

    11a1A PROVA 23A EDIZIONE COPPA PROVINCIA DI PORDENONE

    11a edizione a carattere Nazionale Km 21,097 valida come Campionato Regionale individuale FVG Junior/Promesse/Senior M/F

    Domenica 21 Marzo 2010 partenza ore 9.30

    Via Santissima - Brugnera (Pn)

    2a Prova international half marathon cup

    (regolamento su www.internationalhalfmarathon.eu)

    Gran Premio

  • Villa Varda: cenni storici La ricchezza culturale, come memoria

    storica, passa anche attraverso la tutela, conservazione e valorizzazione dei segni che l’uomo ha tracciato lungo il tortuo- so cammino che conduce al presente. In un’epoca in cui molti sono i segni inquie- tanti, Varda sembra un vero rifugio offerto a quanti vogliono lasciarsi conquistare da quel che resta dei fasti di quell’angolo di paradiso, un bene naturale e culturale che è di tutti.

    Villa Varda è un patrimonio in cui si sono sedimentati i segni della storia, una realtà che deve essere compresa e rispettata da quanti hanno avuto o avranno modo di co- noscerla e la fortuna di passeggiare lungo

    i suoi viali dalle multiformi prospettive, dagli scenari inediti e suggestivi. Per molti Varda indica, ancora, non solo una villa ed il suo parco, ma un vero e proprio mondo ricco di memorie e di aneddoti su fatti e personaggi che ne hanno fatto la storia. Essi sono stati testimoni diretti della sua vita passata; protagonisti del microcosmo che la animava sono depositari di molti ricordi degli anni migliori come del tramonto della vita della villa.

    I più giovani, negli anni settanta, approfittando dell’abbandono in cui fu lasciata, hanno potuto giocare in un parco divenuto foresta ed in un palazzo lacerato dai vandali. Una villa abbandonata alla deriva con la consapevole responsabilità di pochi e la connivenza di molti. Negli anni ottanta, interventi straordinari al parco ed alla “casa di villeggiatura” hanno consentito di recuperare il possibile, ma la cura e l’impegno quotidiani - affidati al custo- de - hanno consentito al grande pubblico di fruire di questo splendido bene ormai collettivo. Divenuta dal 1998 patrimonio del Comune di Brugnera, per Villa Varda si prospetta un migliore futuro di valorizzazione degli aspetti naturali culturali di un sito unico nel suo genere.

    Il parco di Villa Varda assunse l’attuale configurazione nella seconda metà dell’Ottocento, quando Carlo Marco Monpurgo acquistò la tenuta ed avviò gli interventi di ristrutturazione degli edifici e di sistemazione paesaggistica secondo gli stilemi del parco all’inglese.

    Elemento dominante del parco sono i viali di tigli che strutturano geometricamente l’intera area ed incorniciano i prati, facilitando gli usi agricoli. L’atmosfera romantica e pittoresca del luogo è esaltata soprattutto dalla presenza del fiume Livenza che forma una piccola insenatura, protetta da un isolotto, dove un tempo attraccavano le imbar- cazioni per i collegamenti con Venezia.

    Il parco di Villa Varda presenta, inoltre, significativi elementi architettonici: una arciera, con soprastante terrazza e balaustra in pietra, la cappella restaurata all’inizio del secolo in forme neogotiche, il laghetto e la ghiacciaia alla quale venne sovrapposta nel 1932 una torre merlata.

    Un folto bosco, costituito prevalentemente da specie arboree autoctone, avvolge in un unico spazio connettivo i diversi elementi architettonici del parco. Purtroppo dell’impianto originario rimangono pochi esemplari; tra questi, di particolare importanza per rarità botanica e/o dimensione, segnaliamo:

    - un enorme libocedro (Libocedrus decurrens) piantato di fronte alla villa. Questa specie, originaria delle mon- tagne dell’Oregon e della California, venne introdotta in Europa nel 1853; pertanto quello di Villa Varda è sicura- mente uno dei più vetusti esemplari italiani;

    - una sofora (Sophora japonica) posta sul parterre in riva al fiume. Di questa specie, introdotta in Europa nel 1747 e in Veneto nel 1812, è più nota e comune la varietà “pendula”, caratterizzata da rami contorti e pendenti;

    - vari esemplari di fotina (Photinia serrulata) che costituiva un’autentica rarità nei giardini del secolo scorso, essendo stata introdotta in Europa nel 1802 e nel Veneto solamente nel 1842;

    - alcuni notevoli esemplari di ginepro della Virginia (Juniperus virginiana) e di pino nepalese (Pinus wallichia- na) che sono la testimonianza degli esperimenti, condotti nella nostra regione già dall’inizio del secolo, di intro- durre specie forestali esotiche.

    Dal 2007 Villa Varda fa parte dell’Associazione per le Ville Venete (www.villevenete.org) ed è inclusa nella pub- blicazione “Ville Venete Aperte - Guida alla Visita”.

    Il parco di Villa Varda è aperto al pubblico nei seguenti orari: estivo: dalle ore 8.00 alle ore 20.00 invernale: dalle ore 8.00 alle ore 16.00

  • coMitato d’onore

    Ivo MORAS Sindaco del Comune di Brugnera

    Renzo TONDO Presidente Friuli Venezia Giulia

    Elio DE ANNA Assessore allo Sport Regione Friuli VG.

    Alessandro CIRIANI Presidente della Provincia di Pordenone

    Franco ARESE Presidente Nazionale F.I.D.A.L.

    Emilio FELLUGA Presidente del CONI Friuli V G.

    Guido Germano PETTARIN Presidente F.I.D.A.L. Friuli VG.

    Lorenzo CELLA Presidente CONI Provincia di Pordenone

    Ezio ROVER Assessore allo Sport del Comune di Brugnera e Presidente C.P. F.I.D.A.L. Pordenone

    Dino CANIELLO Assessore Associazionismo

    Michele MESSINI Fiduciario GGG della F.I.D.A.L. regionale

    Franco TESOLIN Fiduciario GGG della F.I.D.A.L. prov. PN

    Lucio POLETTO Coordinatore provinciale F.I.D.A.L. Amatori/Master

    Angelo SCHIABEL Comandante vigili Urbani Com. di Brugnera

    Alessandra DE’ SEPTIS Direttore Filiale di Brugnera Cred. Coop. di PN

    Carlo CARNIELLO Presidente Atletica Brugnera Friul Intagli

    Gianfranco PIERAGOSTINO Coordinatore squadra Protezione Civile di Brugnera

    Stefano BOSCARIOL Presidente Veterani dello Sport

    Tommaso Elia VERARDO Presidente Polisportiva Tamai

    Arturo MARTINUZZO Presidente moto staffette “Dall’Agnese”

    Mario ROSSETTO Presidente AS Bocciofila Brugnera

    Alessio COLUSSI Capogruppo A.N.A. Brugnera

    Claudio VERARDO Presidente C.I.C.O.

    Mariano CURTOLO Presidente U.P.S. Liquentia

    Italo ZOPPÈ Presidente Ass.ne “Festa del Vino”

    Orlando POLESELLO Presidente “Festeggiamenti Maron”

    Roberto SCHIABELLO Presidente G.S. Ciclistico Brugnera

    Valentino SANDRIN Presidente A.F.D.S. Amatori Calcio Brugnera

    Luigino CIA Presidente G.S. Marciatori Maron

    Nello PIOVESANA Presidente Pro Loco Brugnera in Festa

  • coMitato orGaniZZatore

    Presidente Laura BUTTIGNOL

    Coordinatori Marco BOTTOS

    Bruno CAPPELLOTTO

    Lucio POLETTO

    Segreteria Giordano ARMELLIN

    Anna BUTTIGNOL

    Claudia PENZO

    Eleonora PARO

    Speaker Giovanni VIEL

    Assistenza Medica Croce Rossa Italiana Pordenone

    dottoressa Monica POLESELLO

    Ufficio Stampa Giacinto BEVILACQUA

    Ferdinando TERRAZZANI

    Alberto COMISSO

    Alberto FRANCESCUT

    Organizzazione percorso Squadra Protezione Civile di Brugnera

    Virginio SPERETTA

    Maurizio SANTAROSSA

    Ennio ZAMPIERI

    Pietro ZECCHIN

    Ristori e spugnaggi Guido ANGILELLA

    Olindo BENEDET

    Fabrizio FRANCESCUT

    Ezio FELTRIN

    Fiorenzo GAVA

    Armando CARNIELLO

    Armido RAGOGNA

    Collaborano con il Comitato Organizzatore Comune di Brugnera - Vigili Urbani di Brugnera - C.P. F.I.DA. L. di Pordenone - C.P. C.O.N.I. di Pordenone - Comitato regionale F.I.D.A.L. - Moto Staffetta “Dall’Agnese” - Associazione “Festeggiamenti Maron” - Pro Loco Brugnera in Festa - Gruppo A.N.A. - Associazione Festa del Vino - Ass. ne C.I.C.O. - G.S. Ciclistico Brugnera - U.P.S. Liquentia - A.S. Bocciofila Brugnera - G.S. marciatori Maron - Polisportiva TAMAI - A.F.D.S. Amatori calcio Brugnera - Nonni Vigili - Atleti dirigenti e tecnici dell’Atletica Brugnera Friul Intagli.

  • reGUlations

    Brugnera City Council and related associations, Atletica Brugnera Friul Intagli, FIDAL Pordenone, GGG.

    orGaniZe

    Brugnera - Alto Livenza National Half Marathon (km 21,097) 1a Prova della 23a Edizione COPPA PROVINCIA DI PORDENONE

    non coMPetitiVe races (KM 21,097 - KM 10; open) General start: 9.30 a.m (following top runner athletes)

    Registration deadline: 8.50 a.m, 21 March (day of the competition) Registration fee: 5 € (race packet included) for both distances.

    coMPetitiVe race General start: 9.30 a.m

    Registration must be signed by your club and sent to ATLETICA BRUGNERA FRIUL INTAGLI - via Villa Varda, 15 - 33070 Brugnera Pn Tel. e Fax 0434 613291- e-mail: atleticabrugnera@tiscali.it using the entry form in “Correre”, on Fidal website, or hereby attached until March 17. Late registration on race