Nuove ISO 9001_dossier UNI.pdf

download Nuove ISO 9001_dossier UNI.pdf

of 20

  • date post

    02-Jun-2018
  • Category

    Documents

  • view

    218
  • download

    1

Embed Size (px)

Transcript of Nuove ISO 9001_dossier UNI.pdf

  • 8/10/2019 Nuove ISO 9001_dossier UNI.pdf

    1/20

    dossier

    29U&C n4 aprile 2014

    La

    revisioned

    ella

    serie

    ISO

    9000

    La revisione della serie ISO 9000 e le nuovefrontiere della qualitA cura di Marco Cibien Funzionario Tecnico UNI

    Il processo di revisione della serie di norme pidiffusa e famosa ufficialmente iniziato loscorso anno ed intende procedere, con passispediti e strettamente programmati, alla pub-blicazione congiunta delle nuove edizioni delleISO 9000 e 9001 entro il secondo semestre 2015.Dopo la revisione leggera del pacchetto Vision2000, avvenuta tra il 2005 ed il 2009, il nuovoprocesso di rinnovamento dei best-sellerdella normazione intende essere ben pi pro-fondo ed ampliare significativamente i confinidella gestione per la qualit.Se da un lato detto processo di per s scon-tato (tutte le norme tecniche sono infatti sog-gette a periodica revisione), il suo esito, ilsuccesso di mercato della nuova serie ISO 9000,lo certamente meno. Intendiamoci: la rilevan-za e limpatto di tali norme non di pe s indiscussione, ma altrettanto indiscutibile che,

    mai come negli ultimi anni, le questioni ineren-ti la credibilit delle certificazioni ISO 9001 edi vantaggi competitivi derivanti dalleffettivaapplicazione delle norme sulla gestione per laqualit, sono divenuti temi ineludibili. Non acaso, ISO stessa ha da subito identificato il

    mutato ed incerto contesto socio-economicocontemporaneo come il driver fondamentaleper una ineluttabile evoluzione del concettostesso di qualit.Nel presente dossier si cercher dunque didelineare quanto si sin qui palesato in senoallISO/TC 176, le principali direttrici del proces-so di revisione - cos come si pu evincere daiCommittee Draft (CD) ufficialmente circolati loscorso giugno - ed i nuovi contenuti che saran-no ragionevolmente inclusi nelle nuove edizio-ni delle due norme e che, auspicabilmente,porteranno ad un rinnovato successo dellin-tera serie ISO 9000. Ci anche attraverso ilcontributo e l'esperienza diretta dei delegatinazionali che hanno sin qui rappresentato laposizione italiana in sede ISO - posizione pe-raltro assai articolata e apprezzata.

    GlossarioNegli articoli del presente dossier sono utiliz-zati, per brevit, i seguenti acronimi assai dif-fusi nellambito della gestione per la qualit: CD: Committee Draft; Bozza di Comitato

    (ISO) (vedere Box dedicato)

    DIS: Draft International Standard; Bozzadi norma internazionale(vedere box dedicato)

    MS: Management System; Sistema diGestione (anche SG)

    MSS: Management System Standard(s);Norme sui Sistemi di Gestione HLS: High Level Structure (Annex SL,

    Appenidix 1, ISO/IEC Directives, Part 1,Consolidated ISO Supplement, 2013);Struttura (ISO) di alto livello per i sistemidi gestione

    QMS: Quality Management System;Sistema di Gestione per la Qualit (an-che SGQ)

    QMPs: Quality Management Principles;Principi di Gestione per la Qualit

    EMS: Environmental Management System;

    Sistema di Gestione Ambientale(anche SGA) PDCA: Plan-Do-Check-Act; modello

    concettuale alla base dellapproccioper processi e dello stesso Sistema diGestione per la Qualit

  • 8/10/2019 Nuove ISO 9001_dossier UNI.pdf

    2/20

    dossier

    30 U&C n4 aprile 2014

    La

    revisioned

    ella

    serie

    ISO

    9000

    Una breve introduzione allarevisione della serie ISO 9000

    LItalia il secondo Paese al mondo, dopo laCina, per numero di certificazioni ISO 9001.Parliamo di un totale di oltre 137000 certifica-zioni1 rilasciate in conformit al sistema digestione pi famoso e diffuso, lindiscussobest-sellerdella normazione.Da questo semplice ed inequivocabile dato immediato desumere come lavvio del processodi revisione dellattuale pacchetto di norme dellaserie ISO 9000 (iniziato ufficialmente nell'ottobre2012 e che prevede la revisione congiunta diISO 9000 ed ISO 9001) abbia un impatto socio-economico tuttaltro che trascurabile. Del resto,il richiamo alla suddetta norma divenuto neltempo sempre pi capillare: nella legislazione,nella documentazione tecnica, nella contrat-tualistica, nelle pubblicit e cos via. Si potreb-

    be addirittura affermare che i concetti diqualit e gestione per la qualit fannoormai parte del patrimonio culturale del nostrosistema produttivo, del cosiddetto SistemaPaese.Per queste ragioni importante tracciare unasintesi di quello che stato e - soprattutto - sartale processo di revisione, lasciando a succes-sivi articoli di approfondimento analisi, consi-derazioni ed anticipazioni di dettaglio.

    Dalla Vision 2000 ad oggi indiscutibile che, parlando di ISO 9000, nonsi possa che partire da quella che ha rappre-sentato la chiave di volta per laffermazionesu scala internazionale delle norme sulla ge-stione per la qualit: la pubblicazione delpacchetto noto come Vision 2000.In estrema sintesi, si pu affermare che talepacchetto ha: decretato levoluzione da un concetto

    di qualit di tipo prevalentemente con-trattualis tico (i l concet to di assicura-zione della qualit), focalizzato esclu-sivamente sulla fornitura di un prodotto/

    servizio e le relative garanzie, ad unmodello di gestione per la qualit pipervasivo, basato sul cosiddetto ap-proccio per processi (modello PDCA),mutuando anche dalla cultura - di ma-trice prevalentemente statunitense enipponica - della Qualit totale (TotalQuality) concetti come soddisfazionedel cliente, orientamento al cliente,miglioramento continuo;

    determinato una nuova architettura delpacchetto normativo (vedere Prospetto

    1), un assetto che riflette quello attualee che non verr ragionevolmente modi-ficato dalla nuova revisione.

    In tal senso, la Vision 2000 ha rappresentatouna vera e propria rivoluzione culturale econtribuito in maniera decisiva ad edificare unacultura della qualit: dal radicamento di al-cuni termini sino allattuazione di processi epratiche conformi ad un modello divenuto neltempo davvero globale. Pare quasi superfluoribadire che si indiscutibilmente trattatodella serie di norme di maggior successo nellastoria della normazione tecnica volontaria.Il processo di revisione periodica (quinquen-nale) cui sono soggette tutte le norme ISO hapoi portato ad un progressivo aggiornamentodellintero pacchetto. Il processo di revisionecompiuto dal settembre 2005 - pubblicazionedella terza edizione della ISO 9000 - al novem-

    bre 2009 - pubblicazione della terza edizionedella ISO 9004 - si configur in realt comeunoccasione per consolidare la spinta inno-vativa della Vision 2000. In effetti, le nuoveedizioni della ISO 9000 ed ISO 9001 non subi-rono alcuna modifica sostanziale a livelloconcettuale e - soprattutto - di requisiti di si-stema. LISO volle infatti dichiaratamente ef-fettuare una light review, avente comescopi principali il miglioramento: della chiarezza del testo ai fini della

    massima fruibilit dei documenti; della compatibilit con la ISO 14001 (EMS); della coerenza con le altre norme della

    serie ISO 9000; della traducibilit del documento nelle

    varie lingue.

    1Fonte: ISO Survey 2012, liberamente accessibile dal sito ISO:www.iso.org.

    Note

    Nel presente dossier ricorrer spesso lacro-nimo CD (Committee Draft), dato che le bozzedi revisione di ISO 9000 e 9001 sono effettiva-mente giunte a tale stadio del processo nor-mativo ISO. bene ricordare che il CD sinter-pone tra la fase di elaborazione delle primebozze di lavoro (Working Draft, WD) e la fasetopica, maggiormente nota, di bozza di norma

    internazionale (Draft International Standard,DIS). La votazione del CD coinvolge i solo Pa-esi presenti (siano essi partecipanti odosservatori) nel Comitato pertinente (nellafattispecie lISO/TC 176) e la redazione deldocumento effettuata dal Comitato stesso, adifferenza del DIS, rispetto al quale sono chia-mati ad esprimere un giudizio tutti i PaesiMembri dellISO e la cui redazione centraliz-zata e predisposta, nello specifico, dalla Se-greteria Centrale ISO. Dal punto di vista tecni-co le due fasi sono similari, nella misura in cuiin entrambe sono ammessi commenti di carat-

    tere sia tecnico che editoriale, e le relative fasidi voto hanno una durata analoga. Ci che importante sottolineare (e che va oltre laspettoprocedurale) che, nellipotesi di voler inciderein maniera forte sui contenuti e ancor pi sulla struttura del/i progetto/i di norma, duran-te la fase di CD si dispone solitamente di unmaggior margine di manovra. infatti meno

    comune che avvengano modifiche rilevanti ostravolgimenti del progetto in fase di DIS, faseche coinvolge come gi accennato unaplatea pi allargata e che assume di conseguen-za una valenza via via pi politica. Alla luce dici, il presente dossier sinserisce in quella chepu essere ragionevolmente considerata unafase decisiva per limpostazione concettualedelle future edizioni di ISO 9000 e 9001 e diven-gono altres pi evidenti le motivazioni alla basedellarticolata disamina svolta dalla CT Gestio-ne per la qualit e metodi statistici, oggetto deivari contributi al dossier stesso.

    Il Committee Draft, questo sconosciuto

  • 8/10/2019 Nuove ISO 9001_dossier UNI.pdf

    3/20

    dossier

    31U&C n4 aprile 2014

    La

    revisioned

    ella

    serie

    ISO

    9000

    In altre parole, si tratt di un occasione, per le

    organizzazioni interessate, di consolidarelapplicazione del QMS, approfondirne i requi-siti e concentrarsi su aspetti strategici ad essocorrelati come, ad esempio, il miglioramentocontinuo e la valutazione dei benefici econo-mici derivanti dallapplicazione dello stesso.Lunica norma che sub in realt modifichesostanziali fu la ISO 9004, che si configur, conancora pi vigore, come la avanguardiadella gestione per la qualit, attraverso linno-vativo concetto di successo durevole,configurandosi altres come uno strumento diauto-valutazione per le organizzaz