Le maschere

Click here to load reader

download Le maschere

of 21

  • date post

    25-Feb-2016
  • Category

    Documents

  • view

    45
  • download

    2

Embed Size (px)

description

Le maschere. Una maschera è un oggetto del database utilizzato principalmente per l'inserimento, la visualizzazione e la modifica dei dati in un database. Creiamo un maschera per gestire gli insegnamenti:. Selezioniamo, nell’elenco degli oggetti, ‘Maschere’ - PowerPoint PPT Presentation

Transcript of Le maschere

  • Le maschereSelezioniamo, nellelenco degli oggetti, MaschereFacciamo doppio click su Crea una maschera mediante una creazione guidata ( il metodo pi efficace)Una maschera un oggetto del database utilizzato principalmente per l'inserimento, la visualizzazione e la modifica dei dati in un database. Creiamo un maschera per gestire gli insegnamenti:Innanzitutto scegliamo in quale oggetto si trovano i dati da gestire (tabella o query)La casella di riepilogo Campi disponibili: mostrer tutti i campi utilizzabili.Clicchiamo su un campo e poi su > per includerlo nella maschera.Clicchiamo su >> per includere nella maschera tutti i campi ( il nostro caso)

  • Creazione di una maschera - 1Selezioniamo il tipo di layout, sulla sinistra vengono mostrati i tratti essenziali dello schema selezionato. Nel nostro caso scegliamo un layout nel quale i campi sono disposti su colonne, denominato TabulareDefiniamo lo schema di visualizzazione della maschera, il layout:

  • Creazione di una maschera - 2Il passo successivo consiste nella selezione dello stile (aspetto delle etichette, colore e immagine di sfondo ecc. ) da applicare alla maschera:Lo stile Standard quello pi semplice. E consigliabile lutilizzo di questo stile per le maschere di applicazioni utilizzate per lungo tempo, in quanto non affatica molto gli occhi

  • Creazione di una maschera - 3Diamo un nome alla maschera. Una buona regola potrebbe essere quella di dare alla maschera lo stesso nome delloggetto di origine dei dati, nel nostro caso insegnamentiSe lasciamo attivata questa opzione, la maschera verr visualizzata in modalit Visualizzazione Maschera pronta per la manipolazione dei dati. Se vogliamo subito procedere con la personalizzazione della maschera, attiviamo lopzione Modificare la struttura della mascheraLultimo passo quello di assegnare un nome alla maschera appena creata:

  • Struttura di una mascheraAccess mette a disposizione numerosi strumenti per la personalizzazione delle maschere. Dopo esserci portati in Visualizzazione Struttura , clicchiamo sul pulsante Casella degli strumenti per visualizzare gli strumenti disponibili:Pulsante Casella degli strumentiCasella degli strumentiCorpo della maschera. In questa area verranno visualizzati gli insegnamenti uno dopo laltro Intestazione della maschera (opzionale)Pi di pagina maschera (opzionale)Griglia (quadrati di colore grigio)Righelli

  • La casella degli strumentiStrumenti che possiamo utilizzare in una maschera:Seleziona oggettiEtichetta Gruppo di opzioniPulsante di opzione Casella combinataPulsante di comando Casella di controlloOggetto OLE non associatoInterruzione paginaSottomaschera/SottoreportRettangoloAltri controlliLineaAutocomposizioneCasella di testoInterruttoreCasella di riepilogoImmagine non OLEStruttura a schedeOggetto OLE associato

  • Ridimensionare le sezioni di una maschera

    Per modificare l'altezza di una sezione, posizioniamo il puntatore sul bordo inferiore di una sezione e lo trasciniamo verso l'alto o verso il basso. Per modificare la larghezza di una sezione, posizioniamo il puntatore sul bordo destro di una sezione e lo trasciniamo verso sinistra o verso destra.Per modificare sia l'altezza che la larghezza di una sezione, posizioniamo il puntatore sull'angolo inferiore destro della sezione e lo trasciniamo diagonalmente in qualsiasi direzione. Alcuni puntatori per il ridimensionamento delle sezioni di una maschera o di un report

  • Aggiunta di controlli in una mascheraAggiungiamo un controllo Etichetta come intestazione di unamaschera:

    Innanzitutto, nella maschera insegnamenti, aumentiamo larea dellintestazione maschera e del pi di pagina mascheraSelezioniamo e spostiamo verso il basso le etichette cod_insegnamento e descr (tenendo premuto il tasto Shift possibile selezionare pi di un oggetto)Clicchiamo sul controllo Etichetta e disegniamo un rettangolo nellintestazione, in questo rettangolo scriviamo Insegnamenti e premiamo InvioSui bordi delletichetta appariranno dei quadratini. Cliccando e trascinando quello in alto a sinistra, spostiamo letichetta e, in genere, qualsiasi controllo. Cliccando e trascinando i quadratini restanti, ridimensioniamo loggettoFormattiamo letichetta appena creata utilizzando gli strumenti della toolbar come si utilizzano in Word

  • Le propriet degli oggettiTutti gli oggetti presenti nella struttura della maschera (e lamaschera stessa) possiedono delle propriet. Queste sonovisualizzabili in una lista unica o raggruppate per categoria.Per accedere alle propriet, facciamo doppio click sulloggetto.Per accedere alle propriet della maschera, facciamo doppio clicksul quadratino in altro a sinistra della maschera. Le propriet caratterizzano un oggetto, ad esempio ne definiscono il nome, le dimensioni, il colore, il comportamento ecc.Facendo doppio click qui, accediamo alle propriet della mascheraElenco delle propriet delloggetto Maschera

  • Impostare le propriet degli oggettiFacciamo doppio click sul controllo etichetta cod_insegnamento,appariranno le schede delle propriet:Modifichiamo il testo delletichetta in CodiceImpostiamo il colore di sfondo a Bianco, selezionandolo facendo click sui tre puntiniAllo stesso modo, modifichiamo letichetta descr in Nome.Per avere informazioni su una propriet, ci posizioniamo sulla riga dellapropriet; sulla riga di stato (in basso nella finestra di Access) ne appariruna sintetica descrizione. Per avere ulteriori dettagli premiamo il tasto F1

  • Aggiunta di un pulsante di comando - 1In Visualizzazione struttura, assicuriamoci che il pulsante Autocomposizione sia premuto e clicchiamo sul controllo Pulsantedi comando. Facciamo click nel punto indicato dalla freccia. Partirla procedura di autocomposizione.Inseriamo, in questo punto, un pulsante per la chiusura della maschera quando in modalit Visualizzazione maschera.Nota: il punto in cui clicchiamo sar langolo superiore sinistro delloggetto che stiamo creando

  • Aggiunta di un pulsante di comando - 21. Con un pulsante possiamo eseguireunazione, in questo caso la chiusuradella maschera, scegliamo quindilazione da associare al pulsante2. Scegliamo cosa fare apparire sul pulsante (unimmagine o un testo)3. Infine, diamo un nome al pulsante123

  • La maschera personalizzataPassiamo dalla Visualizzazione struttura alla Visualizzazionemaschera, dovrebbe apparire una maschera simile alla seguente:I pulsanti di spostamento e il selettore di riga hanno lo stessosignificato visto per le tabelle

  • Campi e maschereMolte volte le etichette dei campi necessitano di personalizzazione,possiamo limitare questa attivit impostando la proprietEtichetta sui campi quando la tabella in Visualizzazionestruttura. Il controllo dove compare il contenuto del campo, ad esempio ilcodice dellinsegnamento, una casella di testo. Molte volte,nellinserimento e nella modifica dei campi, comodo selezionare ilcontenuto di un campo da un elenco. Uno strumento per fare ci la Casella combinata Creiamo una maschera esami che fa scegliere allutente lamatricola e il codice dellinsegnamento da un elenco, come nellimmagine

  • Modifica della struttura di una tabellaImpostiamo letichetta Matricola studente per il campo matricola. Questa etichetta verr automaticamente inserita nelle maschere e nei report.Per il campo cod_insegnamento inseriamo InsegnamentoDobbiamo modificare la struttura della tabella esami, perutilizzare le caselle combinate nelle maschere che costruiremo ebasate su questa tabella

  • Impostazioni della scheda RicercaImpostiamo le seguenti propriet per il campo matricola: Visualizza controllo: casella combinataOrigine riga: clicchiamo sui puntini a destra e creiamo una query sulla tabella studenti con i campi matricola, cognome, nomeordinata per cognomeNumero colonne: 3 (matricola, cognomee nome)Larghezza colonne: 1,5;2;2 (centimetri)Larghezza elenco: 5,5Solo in elenco: SSimilmente procediamo col campocod_insegnamento, creando una querysulla tabella insegnamenti con campicod_insegnamento (larghezza 0) e descr (largezza 2)

  • La maschera esamiCreiamo la maschera esami tramite lautocomposizione(creazione guidata). Personalizziamo le etichette, aggiungiamo unpulsante di comando come visto in precedenza e avremo unamaschera simile alla seguente:

  • Esercitazione N. 2Prendendo come riferimento la tabella studenti:1. Impostiamo una casella combinata (scheda ricerca) per la selezione del sessodegli studenti. In questo caso i valori sono statici: F/M (figura a lato).2. Definiamo le etichette peri campi che necessitano unadescrizione pi chiara.3. Definiamo le caselle combinate sui campi:cod_citta_nascitacod_citta_residenzacod_diplomacod_facoltacod_corsoselezionando opportunamente i dati dalle tabelle origine.4. Creiamo una maschera sullatabella studenti simile a quelle viste in precedenza (ma con layout a colonne)

  • Sottomaschere (e sottoreport)Lesercitazione n. 3 dovrebbe dare come risultato una mascherasimile alla seguente:La relazione tra la tabella studenti e quella esami di tipo 1 a N, cio lostudente pu averesostenuto pi esami.Potrebbe essere comodovisualizzare, nella maschera studenti, anche tutti gli esami sostenuti.Lo strumento che permette di visualizzare il lato N la sottomaschera.Nota: i sottoreport hanno la stessa funzione delle sottomaschereArea in cui inseriremola sottomascheraesami

  • Creare una sottomaschera - 1Per creare una sottomaschera, clicchiamo sul controlloquando la maschera studenti in visualizzazione struttura.Disegniamo un riquadro di circa 8x14 cm (per le dimensionifacciamo riferimento alla griglia e al righello) nellareaspecificata, partir il procedimento di autocomposizione.< Selezioniamo la maschera da includereDefiniamo il campo in comune tra le duetabelle (matricola, come suggerito) >