Le differenze di genere - .Capitolo XIII. Le differenze di genere 3 Le teorie che spiegano le...

Click here to load reader

download Le differenze di genere - .Capitolo XIII. Le differenze di genere 3 Le teorie che spiegano le differenze

of 17

  • date post

    17-Feb-2019
  • Category

    Documents

  • view

    214
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of Le differenze di genere - .Capitolo XIII. Le differenze di genere 3 Le teorie che spiegano le...

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2012 Capitolo XIII. Le differenze di genere

1

Le differenze di genere

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2012 Capitolo XIII. Le differenze di genere

2

SESSO E GENERE

Dimorfismo sessuale = A differenza di alcuni animali, per i quali quasi impossibile distinguere il maschio dalla femmina, gli uomini e le donne sono sessualmente dimorfi, cio presentano differenze chiare e visibili di carattere anatomico.

Sesso = gli attributi delluomo e della donna riconducibili alle loro caratteristiche biologiche.

Genere = le qualit distintive delluomo e della donna definite culturalmente.

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2012 Capitolo XIII. Le differenze di genere

disuguaglianze

Il genere influenza, cio le chances di vita, le diverse opportunit alle quali ognuno pu avere accesso solo per il fatto di essere uomo o donna

differenze

In che modo il maschile e il femminile sono categorie socialmente costruite?

Attraverso quali pratiche queste differenze vengono messe in atto?

Quali risorse simboliche contribuiscono a costruire/decostruire queste differenze?

3

GENERE

http://eige.europa.eu/content/gender-equality-index#/?country=UK

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2012 Capitolo XIII. Le differenze di genere

3

Le teorie che spiegano le differenze di atteggiamento e di comportamento, riscontrate fra gli uomini e le donne, possono essere ricondotte a due impostazioni opposte:

essenzialismo

dualismo assoluto dei due sessi

le differenze fra mascolinit e femminilit sono naturali, universali, immodificabili

uomini e donne si nasce.

costruttivismo sociale

somiglianza dei generi

le differenze fra mascolinit e femminilit sono una costruzione sociale

uomini e donne si diventa.

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2012 Capitolo XIII. Le differenze di genere

5

teorie essenzialiste

Le teorie essenzialiste vengono spesso sostenute da studiosi di scienze naturali di sesso maschile.

Esse sono frequentemente di tipo biologico e riconducono la mascolinit e la femminilit a differenze:

ormonali

degli emisferi celebrali: lateralizzazione del cervello o asimmetria emisferica

della capacit riproduttiva (investimento parentale)

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2012 Capitolo XIII. Le differenze di genere

5

teorie essenzialiste

Differenza degli emisferi celebrali: lateralizzazione del cervello o asimmetra emisferica

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2012 Capitolo XIII. Le differenze di genere

GENDER GAP in matematica

7

Culture, Gender, and Math

Luigi Guiso1,*,

Ferdinando Monte2,*,

Paola Sapienza3,*,,

Luigi Zingales4,*

See all authors and affiliations

Science 30 May 2008:

Vol. 320, Issue 5880, pp. 1164-

1165

DOI: 10.1126/science.1154094

http://science.sciencemag.org/content/320/5880/1164#aff-1http://science.sciencemag.org/content/320/5880/1164#corresp-1http://science.sciencemag.org/content/320/5880/1164#aff-2http://science.sciencemag.org/content/320/5880/1164#corresp-1http://science.sciencemag.org/content/320/5880/1164#aff-3http://science.sciencemag.org/content/320/5880/1164#corresp-1http://science.sciencemag.org/content/320/5880/1164#corresp-2http://science.sciencemag.org/content/320/5880/1164#aff-4http://science.sciencemag.org/content/320/5880/1164#corresp-1

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2012 Capitolo XIII. Le differenze di genere teorie essenzialiste: Sociobiologia

8

insieme ai geni maschili, cos come sono stati modellati dalla pressione evolutiva, gli uomini ereditano la tendenza allaggressivit, alla competizione, al potere politico, alla territorialit, alla gerarchia, al libertinismo alla formazione di associazioni.

Edward Wilson

CAPACIT RIPRODUTTIVA (investimento parentale) ogni

organismo portato a massimizzare il proprio potenziale

riproduttivo, a trasmettere i propri geni ai discendenti e a far

s che questi sopravvivano. Tuttavia, a causa delle loro

differenze biologiche, le donne e gli uomini hanno strategie

riproduttive distinte.

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2012 Capitolo XIII. Le differenze di genere Essenzialismo femminista: La teoria di Nancy

Chodorow

Il genere (la mascolinit e la femminilit) una essenza che esiste indipendentemente dalla definizione culturale o sociale

La formazione dellidentit di genere unesperienza molto precoce, che deriva dallattaccamento del bambino alla madre;

Lattaccamento deve poi essere spezzato per poter acquisire un senso di s separato.

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2012 Capitolo XIII. Le differenze di genere DIVERSITA RELAZIONALE

21/05/2018 10 GIULIANA MANDICH CORSO DI SOCIOLOGIA

MADRE FIGURA CENTRALE

FIGURA STESSO SESSO

IDENTIFICAZIONE CON LA MADRE

FIGURA SESSO DIVERSO

SEPARAZIONE DALLA MADRE

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2012 Capitolo XIII. Le differenze di genere

21/05/2018 GIULIANA MANDICH CORSO DI SOCIOLOGIA 11

MADRE FIGURA CENTRALE

DONNE

FUSIONE

RUOLI CONCRETI

UOMINI

DISTACCO

RUOLI ASTRATTI

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2012 Capitolo XIII. Le differenze di genere

7

Costruttivismo sociale

Il genere una costruzione sociale

le differenze negli atteggiamenti e nei comportamenti degli uomini e delle donne variano culturalmente

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2012 Capitolo XIII. Le differenze di genere

21/05/2018 GIULIANA MANDICH CORSO DI SOCIOLOGIA 13

Arapesh, estranei alle guerre e contrari a forme di aggressivit e competitivit, uomini e donne erano tranquilli, passivi, affettuosi e collaboravano nelleducazione dei figli.

Mundugumor trib di cannibali e cacciatori di teste la competitivit e la violenza erano valutate positivamente: irascibilit e aggressivit connotavano entrambi i generi

Tschambuli: mentre le donne si occupavano del mantenimento della famiglia (pesca, tessitura, commercio) gli uomini organizzavano le feste e si occupavano della prole.

Tre trib della Nuova Guinea (Margareth Mead)

http://www.loc.gov/exhibits/mead/images/mm0152s.jpghttp://www.loc.gov/exhibits/mead/images/mm180bs.jpg

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2012 Capitolo XIII. Le differenze di genere

21/05/2018 GIULIANA MANDICH CORSO DI SOCIOLOGIA 14

Arapesh NON VI SONO MARCATE

DIFFERENZE DI

GENERE

GENERALIZZAZIONE

DEL MODELLO

FEMMINILE

Mundugumor NON VI SONO MARCATE

DIFFERENZE DI

GENERE

GENERALIZZAZIONE

DEL MODELLO

MASCHILE

Tschambuli: ESISTONO

DIFFERENZE DI

GENERE MA IL

MODELLO DI RUOLO

APPARE INVERTITO

RISPETTO A QUELLO

OCCIDENTALE

Tre trib della Nuova Guinea

http://www.loc.gov/exhibits/mead/images/mm0152s.jpghttp://www.loc.gov/exhibits/mead/images/mm180bs.jpg

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2012 Capitolo XIII. Le differenze di genere

Divisione del lavoro

15

la divisione sessuale del lavoro un universale culturale, cio che esiste in tutte queste societ. Ma, dallaltro, essi hanno reso evidente che certi compiti che in alcune societ sono considerati propri degli uomini, in altre vengono invece ritenuti pi appropriati per le donne.

Vi sono tuttavia alcuni compiti che vengono svolti quasi unicamente dagli uomini: la caccia, la fusione e la lavorazione dei metalli, labbattimento degli alberi, la lavorazione del legno. Ve ne sono altri che spettano quasi sempre alle donne: cucinare, lavare, andare a prendere lacqua, filare.

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2012 Capitolo XIII. Le differenze di genere

8

ipotesi sulla divisione sessuale del lavoro

1. maggiore forza fisica degli uomini

2. compatibilit con lallevamento dei bambini: le

donne svolgono quei compiti che si possono

conciliare con lallattamento e la cura dei figli

3. spendibilit riproduttiva: gli uomini svolgono i

compiti pi pericolosi, perch ai fini riproduttivi

sono pi sacrificabili delle donne

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2012 Capitolo XIII. Le differenze di genere

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2012 Capitolo XIII. Le differenze di genere

9

status delle donne il concetto di status delle donne multidimensionale e che comprende aspetti diversi, quali il controllo sulle risorse economiche, il potere politico, lautonomia personale, il grado di deferenza dovuto agli uomini e altri ancora. Per spiegare nel tempo e nello spazio, lo status delle donne si possono impiegare tre fattori:

1. il sistema di parentela: limportanza sociale delle donne maggiore nelle societ a sistema matrilineare

2. la frequenza con cui una societ in guerra: maggiore la freq