Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica CosmicaIstituto di Fisica dello Spazio Interplanetario...

Click here to load reader

download Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica CosmicaIstituto di Fisica dello Spazio Interplanetario Roma, 15 dicembre 2003 Formazione Stellare in Ammassi

of 10

  • date post

    02-May-2015
  • Category

    Documents

  • view

    214
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica CosmicaIstituto di Fisica dello Spazio Interplanetario...

  • Slide 1
  • Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica CosmicaIstituto di Fisica dello Spazio Interplanetario Roma, 15 dicembre 2003 Formazione Stellare in Ammassi Stefano Pezzuto IFSI-CNR Relatore: Stefano Pezzuto - IFSI
  • Slide 2
  • Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica CosmicaIstituto di Fisica dello Spazio Interplanetario Roma, 15 dicembre 2003 La formazione di una stella singola Relatore: Stefano Pezzuto - IFSI Osservazioni Stelle T Tauri (Joy, 1947; Herbig, 1957) Stelle Ae/Be di Herbig, o HAEBE (Herbig, 1960) Classificazione YSO (Lada & Wilking 1984) Classi 0 (Andr et al. 1993) Teoria Larson (1969) Shu (1977); Shu et al. (1980, 1987)
  • Slide 3
  • Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica CosmicaIstituto di Fisica dello Spazio Interplanetario Roma, 15 dicembre 2003 Relatore: Stefano Pezzuto - IFSI La teoria della formazione stellare in ammasso parametrizzata attraverso la f(M), funzione di massa iniziale o IMF. Indicando con (t) il numero totale di stelle formate nellunit di tempo, possiamo scrivere dN = f(M) (t) dMdT La f(M) universale o locale? Cambia nel tempo? Quali sono gli estremi a bassa e ad alta massa?
  • Slide 4
  • Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica CosmicaIstituto di Fisica dello Spazio Interplanetario Roma, 15 dicembre 2003 Relatore: Stefano Pezzuto - IFSI Come si determina la massa? 0.1 1 mm T=13K, =2 T=30K, =1.5 HERSCHEL La curva di emissione dipende da due parametri: la temperatura T e lemissivit della polvere
  • Slide 5
  • 460 pc Orion Roma, 15 dicembre 2003 Relatore: Stefano Pezzuto - IFSI Istituto di Fisica dello Spazio InterplanetarioIstituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica Mo= F k D 2 /B(/T) K=0.1(250/) [cm -2 g -1 ] La sensibilit in massa degli strumenti PACS e SPIRE di Herschel (5,1h)
  • Slide 6
  • Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica CosmicaIstituto di Fisica dello Spazio Interplanetario Roma, 15 dicembre 2003 Relatore: Stefano Pezzuto - IFSI Massamedia Separazione mediaRef. [M ][pc]TaurusOrion T Tauri
  • Bright Class I Herbig AeBe Class I (L < 10 4 Lo) Class 0 Class I (L > 10 4 Lo) Herbig AeBe FU Ori [100 170] Class I Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica Roma, 15 dicembre 2003 Relatore: Stefano Pezzuto - IFSI (Pezzuto et al. 2002) 10 3 - 10 4 yr 10 5 - 10 6 yr 10 6 - 10 7 yr 90K 25K Age = 10 4 yr M env > M star FIR Submm Age ~ 10 5 - 10 6 yr THICK ENVELOPE IR Submm Age ~ 10 6 - 10 7 yr THICK DISK M disk ~ 0.01M V FIR Age ~ 10 7 - 10 8 yr THIN DISK? M disk ~ 0.003M V IR Lada e Wiking 1984 Andr et al. 1993 [60-100] Istituto di Fisica dello Spazio Interplanetario
  • Slide 11
  • Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica CosmicaIstituto di Fisica dello Spazio Interplanetario Roma, 15 dicembre 2003 Relatore: Stefano Pezzuto - IFSI Verso Herschel: il lavoro preparatorio utilizzo delle survey esistenti selezione delle regioni da osservare mappe nel NIR e nel mm