Il Suono Del Violino

Click here to load reader

  • date post

    28-Nov-2015
  • Category

    Documents

  • view

    78
  • download

    10

Embed Size (px)

Transcript of Il Suono Del Violino

IL SUONO DEL VIOLINOE LA SUA MESSA A PUNTO

Relazione del maestro liutaioCarlo VettoriTHE SOUND OF THE VIOLINAND ITS SETTING UP

Conference by master luthierCarlo Vettori

Pubblichiamo il testo illustrato da 24 fotografie della conferenza IL SUONO DEL VIOLINO E LA SUA MESSA A PUNTO tenuta dal liutaio Carlo Vettori il l Giugno 2000 nella citt di Pechino (Cina) in occasione della mostra LA LIUTERIA ITALIANA A PECHINO.Pubblichiamo anche le foto di una parte dei violini esposti alla mostra:-Antonio Stradivari, Il Toscano, Cremona,anno 1690, pago 34.-Antonio Stradivari, Il Cremonese, Cremona, anno 1715, pag. 38. -Giovanbattista Guadagnini, Milano, anno 1752, pag. 42.-Giuseppe Ceruti, Cremona, anno 1885, pag.46.-Giuseppe Ornati, L'Amatino, Milano, anno 1923, pag. 52.-Carlo Vettori, viola di cm 42, Firenze, 1995, pag. 60.-Carlo Vettori, violino Greffuhle 1709, Firenze,anno 1998, pag. 62.Ringraziamo tutte le persone che hanno collaborato a questa pubblicazione e alla conferenza. Le foto dei violini pubblicati sono di Linea Tre di Cremona. Tutte le parti di questo libro tradotte in cinese sono tratte dal catalogo della mostra. I ponticelli del quintetto Mediceo foto n 1-5-6 sono stati disegnati con inchiostro di china dal pittore Gregori Bumey, con riferimento al disegno del ponticello della viola Medicea di Antonio Stradivari gi pubblicato in vari libri. La foto n 3 della viola Medicea stata rilevata dal libro Linee Classiche della Liuteria Italiana. Le foto n 11-14-15 sono state date dal prof. Vinicio Gai e sono del mastro liutaio Bergonzi di Cremona. Il disegno dello stemma della viola Medicea, inciso su madreperla nella tastiera e nella cordiera foto n l gi pubblicato in vari libri, stato rilevato da Carlo Vettori, ad esso sono state apportate piccole modifiche che lo differenziano dall' originale. Anche la misura di questo disegno stata modificata al fine di adattare lo stemma al celio e ai violini. Gli stemmi di madreperla sono stati incassati nelle tastiere e nelle cordiere dalla ditta Bogaro & Clementi di Gorizia. Ringraziamo infine la direzione del Museo del]' Accademia di Firenze, il Comune di Cremona, l'Ente Triennale di Cremona, la direzione dell' Accademia Nazionale di S. Cecilia, laA.C.I.S.A. di Perugia e l' Ambasciata italiana a Pechino. Il quadro pubblicato in copeltina del pittore Gregory Burney.We are publishing the text, illustrated with 24 photographs, of the conference" THE SOUND OF THE VIOLIN AND ITS SETTING UP" held by violin maker Carlo Vettori on June 1, 2000 in Peking, China where the exhibition "ITALIAN VIOLIN MAKING IN PEKING" took place.We are also publishing the photographs ofsome of the violins exhibited:-Antonio Stradivari "the Tuscan", Cremona1690.-Antonio Stradivari "the Cremonese", Cremona1715.-Giovanbattista Guadagnini, Milan 1752. -Giuseppe Ceruti, Cremona 1855.-Giuseppe Ornati, "the Amatino", Milan1923.-Carlo Vettori, viola, 42 em., Florence 1995. -Carlo Vettori, violin "Greffuhle 1709", Florence 1998.We would like to thank all those who collaborated for the publication and the conference. The photographs of the violins were taken by Linea Tre of Cremona. All sections of this book which were translated into Chinese were taken from the catalogue of the exhibition. The bridges of the Medici quintet, Photo N 1-5-6, were decorated with china ink by the painter Gregory Burney; with reference to the design of the bridge of the Medici viola by Antonio Stradivari which has been published in several books. Photo N 3 of the Medici viola was taken from the book "The Classic Lines of Italian Violin Making". Photos N 11-14-15 were given by Prof. Vinicio Gai and were taken by master violin maker Bergonzi of Cremona. The design of the coat of arms of the Medici viola, etched on mother of pearl on the fingerboard and on the tail piece, photo n 1, already published in various books, was done by Carlo Vettori though a few modifications were made which differentiate it from the original. Also the dimensions of this design was modified in order to adapt the coat of arms to the cello and to the violins. The mother of pearl coat of arms were inlaid into the fingerboards and tail pieces by Bogaro & Clementi of Gorizia.We would finally like to thank the directors of the Accademia Museum of Florence, the Town Council of Cremona, the Triennial of Cremona Organization, the directors of the National Academy of Santa Cecilia, the A.C.I.S.A. of Perugia, and the Italian Embassy in Peking. Painting on cover by Gregory Burney.

Il maestro liutaio Dario Vettori ritratto in una foto del 1937 (foto inedita).Master Luthier Dario Vettori protrayed in a photo 1937 (unedited photo).

La sede di Arte Liutaria con il laboratorio per la costruzione e il restauro di importanti strumenti antichi e moderni.The headquarters of Arte Liutaria with the laboratory where modern stringed instruments are constructed and antique instruments restored.

IL SUONO DEL VIOLINO E LA SUA MESSA A PUNTOTHE SOUND OF THE VIOLIN AND ITS SETTING UP

Prima di entrare nel merito della conferenza, permettetemi di fare alcuni esempi.La nave, che si trova in alto mare, avvolta dalla nebbia fa sentire il suono della propria sirena. Questo suono cupo, scuro grave e viene udito in tutta l'aria circostante la nave, perch il pericolo giunge da ogni lato, da prua e da poppa.Se camminiamo lungo una strada e vediamo un'autoambulanza venirci incontro con la sirena spiegata, udiamo un suono acuto e squillante, ma, non appena l'ambulanza ci sorpassa, il suono della sirena diminuisce improvvisamente. Poich il suono acuto direzionale.Se in questa sala ci fosse un tubo portante acqua con una determinata pressione, il getto dell' acqua potrebbe arrivare alle prime file della sala. Invece se stringessimo la cima del tubo, il getto dell' acqua aniverebbe fino alle ultime file.Se decidessimo di fare una fotografia e mettere a fuoco le persone sia delle prime file, sia delle ultime file, con la stessa fonte di luce, dovremmo stringere al massimo l'obiettivo e agire sul tempo di scatto dell' otturatore.Quando l'organista preme, per esempio, il tasto della nota "do" dell' organo, libera l'ariaBefore beginning the conference, please allow me to give some examples.A ship at sea, for instance, wrapped up by the fog, lets out the sound of its horn. This sound is deep, dark, and low and is heard in the air surrounding the ship because the danger could possibly come from all sides of the ship fore and aft.When we are walking down a street and we see an ambulance coming towards us with its siren on, we hear a sharp and shrill sound but as soon as the ambulance passes us the sound suddenly diminishes because it is sharp and directional.Ifthere was a rubber tube in this room which brought water with a certain amount of pressure, the spurt of the water could reach the first rows in this room. Ifinstead we squeeze the tip of the tube, the water would reach the last rows in this room.If we decided to take a picture and focus in one the people in both the first rows and last rows with the same light source, we would have to close the shutter to the minimum aperture and compensate with the time of exposure.When, for example, an organist touches the C key, he frees the compressed air in the bellows

II maestro liutaio Carlo Vettori e il mastro Iiutaio Zheng Quan durante la conferenza.

compressa nel sumiere, che entra nella canna, vibra e, quando esce dalla parte finale della canna, emette onde sferiche che permettono di udire il suono della nota "do" in tutta l'aria circostante. Un violino, che ha le fasce molto alte e i fori armonici molto larghi, emette un suono che viene udito in modo distinto nelle prime file della sala, ma difficilmente pu essere ascoltato nelle ultime file. impossibile costruire un violino che, mentre viene suonato dal concertista, si modifichi nella grandezza dei fori armonici e nellaltezza delle fasce. Risulta ugualmente impossibile costruire un violino, in cui sussista una cassa di risonanza per ogni nota. Infatti, la cassa di risonanza del violino unica e serve per ampliare tutte le vibrazioni emesse dalle corde, su tutte le note, tutti gli accordi, tutti i flautati. Il percorso delle vibrazioni acustiche inizia dalla corda che emette onde longitudinali dal ponticello al capotasto, quando la corda vibra libera. Le onde longitudinali trasmettono vibrazioni acustiche al ponticello, tali vibrazioni acustiche si trasformano in onde piane e onde sferiche nel piano armonico. Prima di approfondire il tema del percorso delle vibrazioni, permettetemi di mostrarvi cinque strumenti da me costruiti quest' anno, che consistono nella riproduzione di un quintetto che il maestro Antonio Stradivari costru nel 1690 per il principe Ferdinando de' Medici di Toscana (1). Questo quintetto stato costruito da Stradivari nell'epoca barocca per cui le tastiere sono pi corte, i manici sono pi corti e meno inclinati, i ponticelli sono pi bassi, la pressione del ponti celIo sulla cassa armonica minore, il manico inchiodato dall'interno e non incassato a coda di rondine come invece sono i manici degli strumenti moderni e l'inclinazione della tastiera data dalla sua forma a cuneo o, talvolta, da una bietta a forma di cuneo, incollata tra la tastiera stessa e il manico.Desideromostrarvi questo quintetto, soprattutto per dimostrare che la viola tenore di cm. 48, costruita da Antonio Stradivari, ha i fori armonici della stessa grandezza dei fori armonici dell' altra viola del quintetto, la quale, per lunga cm. 41. naturale domandarsi per quale motivo un maestro liutaio importante come Antonio Stradivari abbia costruito una viola cos grande con i fiori armonici talmente piccoli e abbia costruito una seconda viola, di grandezza minore, ma con i fori armonici della stessa grandezza dei fori della prima viola.Dal lato estetico, la scelta di Stradivari appare difficilmente comprensibile. Inoltre, se osserviamo