ELISA CELLA - EBOOK PORTFOLIO

download ELISA CELLA - EBOOK PORTFOLIO

of 100

  • date post

    23-Mar-2016
  • Category

    Documents

  • view

    222
  • download

    2

Embed Size (px)

description

Elisa Cella - ebook portfolio by VANILLAEDIZIONI digitali

Transcript of ELISA CELLA - EBOOK PORTFOLIO

  • ELISACELLA

  • un progetto di

    Traversa dei Ceramisti, 8

    17012 Albissola Marina (SV)

    Tel. + 39 019 4500659

    Fax + 39 019 4500744

    info@vanillaedizioni.com

    www.vanillaedizioni.com

    Responsabile edizioni digitali

    Diego Santamaria

    cell. 347 7782782

    diego@villcom.net

    Coordinamento editoriale

    Progetto grafico e impaginazioneElena Baldelli

    copyright

    Elisa Cella

    vanillaedizioni

  • ELISACELLA

  • 4Una topologia in matematica un ente

    matematico che descrive la forma di un

    insieme, elencandone i sottoinsiemi. I

    lavori appartenenti a Topologia Senso-

    riale sono quelli in cui compare il corpo

    o le sue parti ed in cui rappresento sen-

    sazioni ed emozioni in tutta la loro fisi-cit, partendo dalla considerazione che

    lemozione coincida col luogo dellemo-

    zione. Credo che le emozioni-sensazioni

    siano il modo attraverso cui il corpo dia-

    loga con se stesso. In continuo scam-

    bio ed elaborazione con lesterno e con

    linterno, questo sistema complesso

    tuttaltro che perfetto e ben adattato.

    Spesso sinceppa, non riconosce i suoi

    stessi segnali, li mistifica. Disegno e dipingo sineddoticamente la

    crisi che ne pu derivare. I miei lavori

    trattano stati di coscienza.

    Divido i miei lavori in due gruppi che si spingono in due direzioni indagativo-espres-

    sive diverse: Topologia Sensoriale e Complementare.

    TOPOLOGIA SENSORIALE

    Sul mio lavoro

  • 5TOPOLOGIA SENSORIALE

  • 6Solitudine | 2010 | olio su acrilico | cm 100x180

    Solitudine | 2010 | olio su acrilico | cm 100x130

  • 7

  • 8

  • 9

  • 10

    TS05 | 2010 | olio su acrilico su tela | cm 40x40

  • 12

    TS01 02 03 | 2010 | olio su acrilico su tela | cm 30x30 ognuno

  • TS01 | 2010 | olio su acrilico su tela | cm 30x30

  • 14

    Solitudine | 2009 | olio su acrilico su tela | cm 100x180

  • 15

  • 16

    Solitudine | 2009 | olio su tela | cm 30x30

  • 18

    Orgasmo | 2008 | olio su tela | cm 100x120

  • 20

    La lucidit mi sta abbandonando | 2007 | tecnica mista su tela | cm 50x50

  • 22

    Ansia | 2007 | olio su tela | cm 70x100

  • 24

    Ansia | 2007 | olio su tela | cm 30x30 ognuno

  • 25

  • 26

    Fusione | 2007 | olio su tela | cm 60x160

  • 28

    Depersonalizzazione | 2006 | olio su tela | cm 80x100

  • 31

    Senza titolo | 2005 | olio su tela | cm 30x50

  • 32

    Gravidanza isterica | 2005 | acrilico su specchio montato su ferro battuto | cm 44x40x18

    Ansia | 2003 | acrilico su tela | cm 70x90

  • 34

  • 35

  • 36

    Ansia | 2002 | inchiostro su carta | cm 70x100

  • 38

    Ansia | 2002 | inchiostro su carta | cm 70x100

  • 40

    Pesantezza | 2002 | inchiostro su carta | cm 100x140

  • 41

  • 43

    Desiderio | 2001 | inchiostro su carta | cm 70x200

  • 44

    La lucidit mi sta abbandonando | 2001 | inchiostro su carta | cm 33x48

  • 46

    Dolore | 2000 | inchiostro su carta | cm 32,5x200

  • 48

    Ultimo bacio | 2000 | inchiostro su carta | cm 70x100

  • 50

    Sindrome premestruale | Amenorrea | Sindrome premestruale | 2000 | inchiostro su carta | cm 28x28+70x70

  • 52

    Ovaie | 1999 | inchiostro e matite su carta | cm 23x30,5

  • 54

    I lavori appartenenti a Complementare

    sono tutti gli altri: cosmologici, biologici,

    chimici, matematici. Emergono le fasci-

    nazioni dei miei studi scientifici: lo stu-pore di fronte al sottile confine fra vita e non vita, lemozione nei confronti delle

    visioni della scienza, il mistero dellaper-

    tura di nuovi orizzonti di pensiero.

    Bellezza e paura...

    La matematica ha un ruolo importante

    nel mio lavoro: a livello tassonomico,

    come ispirazione, come forma mentis,

    come modulo di partenza, come con-

    trollo.

    COMPLEMENTARE

    Sul mio lavoro

  • 55

    COMPLEMENTARE

  • 56

    Neurone | 2011 | acrilico su tela | cm 30x40

  • 58

    Contatto | 2011 | acrilico su tela | cm 50x80

  • Nodulo | 2011 | acrilico su tela | cm 100x140

    60

  • 62

    Rete neurale | 2011 | acrilico su tela | cm 120x160

    Rete neurale | 2011 | acrilico su tela | cm 40x40

  • 63

  • 64

  • 66

    Neurone | 2011 | tecnica mista su tela | cm 30x30

  • 67

  • Metastasi | 2010 | acrilico su tela | cm 100x140

    68

  • 70

    Neurone | 2010 | acrilico su tela | cm 30x40

  • 72

    Neurone | 2010 | tecnica mista su tela | cm 50x70

  • 74

    Amoeba | 2010 | olio su tela | 5 da cm 30x30

  • 75

    Amoeba | 2007-2010 | olio su tela | 3 da cm 40x40

  • Metastasi | 2009 | inchiostro su carta | cm 21x30

    76

  • 77

  • Nodulo | 2009 | inchiostro su carta | cm 21x30

    78

  • Nodulo | 2009 | inchiostro su carta | cm 21x30

    80

  • 82

  • 83

    Perch i pallini?

    i pallini inanellano la mia ossessivit

    sono stata un uovo tondo, racchiuso in un utero che mi avvolgevacome uno spazio sferico; sono comparsa nel mondo attraverso unapertura circolare per poi ritrovarmi su un pianeta sferoidale in orbita ellittica attorno al sole e in rotazione sul proprio asse

    i pallini sono il modulo in rappresentazioni di eventi modulari come il corpo umano, che io vedo nella sua intima natura di organismo pluricellulare e che, cos come il reale, composto di molecole, atomi, quanti, fotoni

    sento una lontana affinit con la tradizione delle arti cosiddette minori e tipicamente femminili: ricami, merletti, uncinetto, maglia, tombolo

    lo zero in matematica approssimativamente un cerchioed il simbolo dellinfinito un cerchio ritorto

    mi affascina lidea di una schiuma quantica come substrato di tutta una realt che, in ordini di grandezza incredibilmente piccoli, si trasforma nel luogo delle turbolenze schiumose

    come tutti i neonati, il cerchio stato la prima figura geometrica che ho riconosciuto e poi amato, individuandolo ovunque facilmente nello strano mondo che mi appariva di fronte

    come nella teoria inflazionaria, luniverso talvolta mi appare un immenso frattale che cresce continuamente, costituito da molte sfere che si rigonfiano e che producono nuove sfere, che a loro volta ne generano altre

    mi affascinano gli acceleratori di particelle che sono anelli

    i pallini inanellano la mia ossessivit

  • 84

    Amoeba | 2009 | olio su tela | cm 100x100

  • 85

    Amoeba | 2007 | olio su tela | cm 100x100

  • 86

    Amoeba | 2006 | olio su tela | cm 60x60+140x60

  • 87

    Amoeba | 2005 | olio su tela | cm 50x110

  • 88

    Amoeba | 2005 | olio su tela | cm 70x60+100x60

    Amoeba | 2007 | olio su tela | 2 da cm 30x40

  • 90

    Amoeba | 2004 | 5 acrilici su tela | cm 10x15 ognuno

  • 91

    Amoeba | 2003 | acrilico su tela | cm 45x55

  • 92

    Neurone | 1999 | inchiostro su carta | cm 23x30,5

  • 94

    Oggi ho mostrato il mio lavoro ad una gallerista: ma... i titoli???Ieri ho mostrato il mio lavoro ad un critico: ma... i titoli???Laltro ieri ho mostrato il mio lavoro ad un artista: ma... i titoli???

    Siamo circondati dalle parole inutili, chili di parole si sprecano per descrivere il nulla che c in due pezzi di legno e ferro, legati con lo spago ed appesi al muro o ap-poggiati l per terra, ma con dietro una gran pippa esistenziale-filosofica.

    Una parola che dice esplicitamente quello che implicitamente c nel quadro: orro-re! Toppo esplicita! Troppo sincera? Troppo diretta!

    Oddio, se il collezionista non prova la stessa emozione scritta nel cartellino non comprer pi il quadro?Oppure prover repulsione se si aspettava un bel titolo nulladicente ma molto evo-cativo e si trova - Solitudine - ?Si ritrarr se il quadro gli suggeriva paesaggi bucolici dellanima, mentre invece il titolo gli dice - Ansia - ? Appender in casa un - Nodulo - ?Gi - Desiderio - va meglio...

    Quei colori, quelle forme... Non sarebbe meglio rimanere sul vago? Meglio lasciare a chi guarda la libert di vedere e di provare quello che vuole, che imbrigliarlo con una parola.

    Chi guarda un mio quadro non ha bisogno che sia io a dirgli cosa provare. Lo guarda, prova qualcosa (di solito) e questo indipendentemente da tutto e da tutti. Indipendentemente dalla pagina critica, dalle parole che chiunque possa spendere sul mio lavoro ed indipendentemente anche dalla sua et e dalla sua preparazione culturale.Poi ovviamente la cultura ed il vissuto cambieranno le connessioni interiori di ognu-no...

    Chi ha paura delle parole

  • 95

    Poi vede il cartellino. A questo punto o dice che ha provato proprio quella sensazione l incredibile!, oppure si instaura un dialogo col lavoro o con me. E magari viene incuriosito da un altro lavoro e dal capire il perch io abbia dato quel titolo.Finora chi ha amato un mio quadro, che io sappia, lo ha fatto indipendentemente dal titolo. C chi sente anche quello.

    Il perch poi io dia quel titolo a quel quadro fa parte del mio processo creativo: par-to da unemozione, da un preciso istante, da una precisissima sensazione fisica.Poi ci lavoro dentro, ci penso; si sedimenta a volte per anni a volte esce urgen-te. Faccio disegni e tele piccole, poi diverse, poi pi grandi. A volte il