“Come leggere la Busta Paga” a cura di: Antonio G. BUONOMO a cura di: Antonio G. BUONOMO

Click here to load reader

  • date post

    02-May-2015
  • Category

    Documents

  • view

    220
  • download

    3

Embed Size (px)

Transcript of “Come leggere la Busta Paga” a cura di: Antonio G. BUONOMO a cura di: Antonio G. BUONOMO

  • Slide 1
  • Slide 2
  • Come leggere la Busta Paga a cura di: Antonio G. BUONOMO a cura di: Antonio G. BUONOMO
  • Slide 3
  • La Busta Paga Cos Cos A Cosa Serve A Cosa Serve Come Composta Come Composta
  • Slide 4
  • La Busta Paga il prospetto che indica la retribuzione che il lavoratore percepisce per un determinato periodo di lavoro il prospetto che indica la retribuzione che il lavoratore percepisce per un determinato periodo di lavoro Il datore di Lavoro ha lobbligo di consegnare ( Legge n 4 del 1953 ) prospetto di paga ( la Busta Paga) Esprime in termini monetari linsieme dei rapporti che il lavoratore ha con: Esprime in termini monetari linsieme dei rapporti che il lavoratore ha con: Il Datore di lavoro (La Retribuzione) Con lo Stato ( Le Imposte) Con gli Enti Previdenziali (es. INPS) COSE
  • Slide 5
  • A COSA SERVE A determinare la retribuzione che spetta al lavoratore per il periodo di lavoro svolto. A determinare la retribuzione che spetta al lavoratore per il periodo di lavoro svolto. Per poter rivendicare differenze sullapplicazione del CCNL e Contratto Integrativo Provinciale, oltre ad eventuali accordi sindacali aziendali e/o individuali Per poter rivendicare differenze sullapplicazione del CCNL e Contratto Integrativo Provinciale, oltre ad eventuali accordi sindacali aziendali e/o individuali Per intraprendere azioni legali, quali DECRETI INGIUNTIVI, RICORSI, INSINUAZIONI NEL FALLIMENTO. Per intraprendere azioni legali, quali DECRETI INGIUNTIVI, RICORSI, INSINUAZIONI NEL FALLIMENTO. Per poter richiedere un mutuo bancario. Per poter richiedere un mutuo bancario. Per poter richiedere un finanziamento. Per poter richiedere un finanziamento. Ai fini pensionistici qualora ci siano differenze sullaccredito dei contributi INPS Ai fini pensionistici qualora ci siano differenze sullaccredito dei contributi INPS
  • Slide 6
  • COME E COMPOSTA Intestazione Corpo Assegni Familiari Parte Previdenziale Parte Fiscale Parte T.F.R. Retribuzione Netta
  • Slide 7
  • INTESTAZIONE Dati DittaDati Ditta Dati LavoratoriDati Lavoratori INTESTAZIONE Dati Ditta Dati Lavoratori
  • Slide 8
  • INTESTAZIONE
  • Slide 9
  • Anagrafica Ditta Posizione INPS Posizione INAIL INTESTAZIONE DATI DITTA
  • Slide 10
  • INTESTAZIONE DATI LAVORATORE a) a)Anagrafica Dati Anagrafici Codice Fiscale Posizione INPS a) a)Anagrafica Dati Anagrafici Codice Fiscale Posizione INPS
  • Slide 11
  • INTESTAZIONE DATI LAVORATORE b) b)Rapporto di Lavoro Mese di Retribuzione Data Assunzione Contratto di Lavoro Livello Qualifica Sede di Lavoro Elementi del Trattamento Salariale Ferie, Festivit e Permessi retribuiti Modalit di pagamento della Retribuzione b) b)Rapporto di Lavoro Mese di Retribuzione Data Assunzione Contratto di Lavoro Livello Qualifica Sede di Lavoro Elementi del Trattamento Salariale Ferie, Festivit e Permessi retribuiti Modalit di pagamento della Retribuzione
  • Slide 12
  • CORPO DELLA BUSTA PAGA CORPO DELLA BUSTA PAGA LA RETRIBUZIONE
  • Slide 13
  • CORPO DELLA BUSTA PAGA
  • Slide 14
  • LA RETRIBUZIONE
  • Slide 15
  • Le norme che regolamentano il sistema retributivo sono contenute: Nelle leggi dello Stato. Nelle leggi dello Stato. Nei Contratti di Lavoro Nei Contratti di Lavoro Art.36 della Costituzione Art.2099 del C.C. Accordi Interconfederali C.C.N.L. Accordi Aziendali Legge n.4 del 1953 (Norme concernenti lobbligo di corrispondere le retribuzioni ai lavoratori a mezzo di prospetti di paga)
  • Slide 16
  • LA STRUTTURA DELLA RETRIBUZIONE RRRRetribuzione Diretta RRRRetribuzione Indiretta RRRRetribuzione Differita RRRRetribuzione Lorda RRRRetribuzione Netta
  • Slide 17
  • LA RETRIBUZIONE DIRETTA Paga Base Paga Base La Contingenza La Contingenza Indennit Territoriale di Settore Indennit Territoriale di Settore Elemento Economico Territoriale Elemento Economico Territoriale Elemento Distinto dalla Retribuzione Elemento Distinto dalla Retribuzione Scatti di Anzianit Scatti di Anzianit altri elementi altri elementi quella relativa alleffettiva prestazione del lavoratore:
  • Slide 18
  • LA RETRIBUZIONE INDIRETTA quella che il lavoratore percepisce pur non prestando la sua opera Malattia Ferie Festivit
  • Slide 19
  • LA RETRIBUZIONE DIFFERITA la quota accantonata dal datore di lavoro e percepita dal lavoratore in un momento successivo, rispetto alla prestazione: la quota accantonata dal datore di lavoro e percepita dal lavoratore in un momento successivo, rispetto alla prestazione: Trattamento di Fine Rapporto Trattenuta per Fondo Pensione 13 Mensilit Maternit
  • Slide 20
  • LA RETRIBUZIONE LORDA la retribuzione comprensiva di tasse e i contributi di varia natura a carico del lavoratore. Retribuzione ordinaria Maggiorazioni Indennit varie Festivit, permessi retribuiti, R.O.L. Versamento alla Cassa Edile ( Ferie e 13 Mensilit) Anticipazioni malattia e infortunio
  • Slide 21
  • ALTRI DATI PARTE FISCALEPARTE FISCALE ASSEGNI FAMILIARIASSEGNI FAMILIARI PARTE PREVIDENZIALEPARTE PREVIDENZIALE TFRTFR RETRIBUZIONE NETTARETRIBUZIONE NETTAALTRI DATI PARTE FISCALE ASSEGNI FAMILIARI PARTE PREVIDENZIALE TFR RETRIBUZIONE NETTA
  • Slide 22
  • Slide 23
  • PARTE FISCALE I I I Imponibile Fiscale I I I Imposta lorda D D D Detrazioni I I I Imposta Netta
  • Slide 24
  • Detrazioni e Deduzioni
  • Slide 25
  • ASSEGNI NUCLEO FAMILIARE
  • Slide 26
  • Assegno Nucleo Familiare IL DIRITTO A PERCEPIRE GLI ASSEGNI FAMILIARI E IN FUNZIONE: SITUAZIONE REDDITUALE SITUAZIONE REDDITUALE Il Reddito Costituito da quello del richiedente e di tutte le persone che compongono il nucleo familiare e prende in considerazione quello prodotto nellanno solare precedente al 1 luglio. Gli assegni familiari hanno validit dal 1 luglio al 30 giugno di ogni anno. Il Reddito Costituito da quello del richiedente e di tutte le persone che compongono il nucleo familiare e prende in considerazione quello prodotto nellanno solare precedente al 1 luglio. Gli assegni familiari hanno validit dal 1 luglio al 30 giugno di ogni anno. Si considera la somma dei redditi complessivi assoggettabili allIRPEF COMPOSIZIONE DEL NUCLEO FAMILIARE COMPOSIZIONE DEL NUCLEO FAMILIARE Il Richiedente Il Coniuge non legalmente ed effettivamente separato I Figli I Figli maggiorenni Inabili
  • Slide 27
  • E Spettano ai lavoratori: Durante il Rapporto di Lavoro In Disoccupazione In Cassa Integrazione Guadagni In Mobilit In Malattia o maternit In Congedo Matrimoniale Ai Pensionati
  • Slide 28
  • PARTE PREVIDENZIALE
  • Slide 29
  • TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO
  • Slide 30
  • TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO (T.F.R.) Il Trattamento di Fine Rapporto, meglio conosciuto come T.F.R., la liquidazione che ogni lavoratore percepisce al termine del rapporto di lavoro. Questo istituto contrattuale e regolato dalla Legge 297/82. Ogni anno il datore di lavoro accantona una quota di denaro, circa uno stipendio, che dovr versare al dipendente una volta conclusa lattivit lavorativa presso la sua azienda. Il T.F.R. si calcola sommando per ciascun anno di servizio una quota pari allimporto della retribuzione dovuta per lanno stesso divisa per 13,5. La quota e proporzionalmente ridotta per le frazioni danno, considerando come mese intero le frazioni di mese uguali o superiori a 15 giorni. La retribuzione da prendere in considerazione per il calcolo del T.F.R. e quella corrisposta a titolo non occasionale con esclusione di quanto corrisposto a titolo di rimborso spese.
  • Slide 31
  • Slide 32
  • LA RETRIBUZIONE NETTA E quella che va in tasca al lavoratore, ci che resta una volta che sono state pagate le tasse, gli oneri pensionistici e assicurativi. Normalmente lultima cifra in basso a destra. Si calcola cos: E quella che va in tasca al lavoratore, ci che resta una volta che sono state pagate le tasse, gli oneri pensionistici e assicurativi. Normalmente lultima cifra in basso a destra. Si calcola cos: RETRIBUZIONE LORDA - CONTRIBUTI PREVIDENZIALI = IMPONIBILE FISCALE - TRATTENUTE IRPEF AL NETTO DELLE DETRAIONI FISCALI = SALARIO NETTO DA TRATTENUTE - VERSAMENTO ALLA CASSA EDILE + ASSEGNO NUCLEO FAMILIARE ____________________________________ = SALARIO NETTO PERCEPITO IN BUSTA PAGA IN BUSTA PAGA E quella che va in tasca al lavoratore, ci che resta una volta che sono state pagate le tasse, gli oneri pensionistici e assicurativi. Normalmente lultima cifra in basso a destra. Si calcola cos: RETRIBUZIONE LORDA - CONTRIBUTI PREVIDENZIALI = IMPONIBILE FISCALE - TRATTENUTE IRPEF AL NETTO DELLE DETRAIONI FISCALI = SALARIO NETTO DA TRATTENUTE - VERSAMENTO ALLA CASSA EDILE + ASSEGNO NUCLEO FAMILIARE ____________________________________ = SALARIO NETTO PERCEPITO IN BUSTA PAGA
  • Slide 33
  • di norma la retribuzione deve essere corrisposta entro la fine del mese di paga; di norma la retribuzione deve essere corrisposta entro la fine del mese di paga; in ogni caso i contratti possono prevedere anche scadenze diverse: soprattutto nei confronti del personale retribuito a ore, in considerazione della necessit di conoscere prima le ore lavorate e poter calcolare la retribuzione spettante in ogni caso i contratti possono prevede