Basi di Dati - B1 - La progettazione delle basi di dati

Click here to load reader

  • date post

    28-May-2015
  • Category

    Documents

  • view

    1.490
  • download

    2

Embed Size (px)

Transcript of Basi di Dati - B1 - La progettazione delle basi di dati

  • 1. BasidiDati Basi di DatiLaprogettazionedellabasedidati

2. BasidiDati Dove ci troviamo? Basi di Dati Dovecitroviamo?A)Introduzione12 C)ModelloRelazionale, ) , B) Prog Concettuale (ER) B)Prog.Concettuale(ER)Algebrarelazionale,SQL1 23 4 5 6 7 1 2 3 4567D)Prog.Logicae E)TecnologiadiunDBMS Normalizzazione 1 2 34561 2 3 4F)ProgrammazioneDB 1 22BasidiDati Progettazionedellabasedidati 3. Il progetto della base di dati Ilprogettodellabasedidati Siinseriscenel: Ciclodivita delsistemainformativo comprendenteingeneraleleseguentiattivit: Raccoltaedanalisideirequisiti Progettazione Implementazione Validazioneecollaudo Funzionamento 3BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 4. L analisideirequisiti Lanalisi dei requisitiRichiedeunostudiopreliminareinaziendasu: unitorganizzativeomogenee (settorioaree unit organizzative omogenee (settori o aree funzionali)cheutilizzerannoilsistema individuazionedelleattivit chedevono individuazione delle attivit che devono esseresupportatedelsistema 4BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 5. L analisideirequisiti Lanalisi dei requisiti Richiedeunostudiopreliminareinaziendasu: Richiede uno studio preliminare in azienda su: (cont.) pianodisviluppo delsistemaconpriorite piano di sviluppo del sistema con priorit e tempidirealizzazione studiodifattibilit chestimiicostiintermini di di f ibili h i i i iiii dibudget,diimpegnodelpersonaleele inefficienzetemporaneedovutealcambiodi i ffi itd tl bi di sistemaedimodalitdilavoro5 BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 6. L analisideirequisiti Lanalisi dei requisiticomprendeleattivitdi: individuazionedelleproprietedelle funzionalitdelsistema p odu o e d u a desc o e o a e, produzionediunadescrizioneinformale, quantopossibilecompletadeidaticoinvoltie delleoperazionisudiessi.p 6BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 7. L analisideirequisiti Lanalisi dei requisiticomprendeleattivitdi(cont.): individuazioneinlineadimassimadei individuazione in linea di massima dei requisitisoftwareedhardwaredelsistema richiedeinterazionecongliutentiatuttiii hi d iili iii livelli,inparticolareconladirezioneaziendale 7BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 8. Irequisitidiinformazioneefunzionamento I requisiti di informazione e funzionamentoRiguardano:idindividuazionedellecategoriedidatiutilidislocazionedeidatiimportanzadeidatiquantitdeidatietassodicrescita8BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 9. Irequisitidiinformazioneefunzionamento I requisiti di informazione e funzionamentoRiguardano(cont.):id( )tipodiusodeidati(batch,interattivo..),frequenzadiusoproceduredielaborazionedeidati,temporizzazionedelleprocedured lldvistediutente,autorizzazione,privatezzaesegretezza9BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 10. Perognisettoreaziendale Per ogni settore aziendale Siprocedeconiseguentipassi:idii i sianalizzailsistemainformativoesistente,si intervistanoiresponsabilidelsettore siproduceunaprimaversionedeirequisitiin linguaggionaturale,raggruppandofrasirelativea categoriediversedidatiedioperazioni10BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 11. Perognisettoreaziendale Per ogni settore aziendale Siprosegueconiseguentipassi: Si prosegue con i seguenti passi:sianalizzanolefrasipereliminareambiguitprovocate da:provocateda:pluralismodipercezioneincompletezzedidescrizioneambiguitdeltipo:omonimiesinonimieconflittididescrizionesimilitudini i ilit di i11BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 12. Perognisettoreaziendale Per ogni settore aziendale Siprosegueconiseguentipassi:pg gpsiricontrollanoinsiemeairesponsabilidisettorelefrasi relativeallevariecategoriedidatiealle goperazionichelicoinvolgono(cercandodieliminarelepossibiliambiguitdellinguaggionaturale)sicostruisceapartiredallefrasiunglossarioditermini (che,ades.,contengaperognitermine:ladescrizione,lelencodeisinonimielelencodeiterminiacuisicollega) 12BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 13. Perognisettoreaziendale Per ogni settore aziendale Siprosegueconiseguentipassi:siverificalacompletezzatuttigliaspettiimportantisonostaticonsideratig p psiverificalaconsistenzadellespecifiche: tuttiiterminisonostatidefiniti tutti i termini sono stati definiti tuttiiterminicompaionoinoperazioni leoperazionifannoriferimentoatermini le operazioni fanno riferimento a termini definiti 13BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 14. Esempiodifrasisinteticheche descrivonoillavorodiunmagazzino: gilmagazzinocompostodascaffali il magazzino composto da scaffali ifornitorifornisconoprodotti iclientiordinanoprodotti i clienti ordinano prodotti gliscaffalicontengonoprodotti glioperaisonoaddettiagliscaffaliunpossibileglossario:un possibile glossario : 14 BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 15. TERMINE DESCRIZIONE SINONIMI LEGAME fornitore p.iva,denom.,prodotto indirizzo,num.tel.cliente p.iva,denom.,acquirente prodotto indirizzo,num.tel.prodottocodice,nome,articolofornitore genere....vocescaffaleclienteclientescaffalesupportonumerato ripiano operaio (incertezza) (incertezza)prodotto prodottooperaio datianagrafici,cf, addetto scaffale matricola,qualifica matricola qualifica magazziniere15 BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 16. ProgettazionePerprogettazionesiintende:laprogettazionedeidati cheindividualorganizzazioneelastrutturadellabasedidati laprogettazionedelleapplicazioni cheschematizzaleoperazionisuidatieprogettailsoftware applicativo(attivittipicadegliinformatici)16 BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 17. ImplementazioneInbasealprogetto(attivittipicadegliinformatici):vengonodefinitelecomponentihardwareesoftwaredi baseedisviluppodaacquisiresulmercatopp q vienecostruitaepopolatalabasedidati vengonosviluppatiiprogrammiapplicativi vengono sviluppati i programmi applicativi17 BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 18. Validazioneecollaudo Validazione e collaudo verificadellacorrettezzadeidativerificadelcorrettofunzionamentodelleapplicazioni ppverificadeitempidirispostanellevariecondizionioperative pverificadellasicurezzadeidativerificadellaresistenzaaiguastiverifica della resistenza ai guasti 18BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 19. Funzionamento controllodellusocorrettodelsistemarilevazioneguastiemalfunzionamentigrevisioneperiodicadellefunzionalitgestionedeicontrattidi:gestione dei contratti di :manutenzioneedaggiornamentodellhardwaremanutenzionecorrettivaedevolutivadelsoftwaremanutenzione correttiva ed evolutiva del software 19 BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 20. Progettodellabasedidati Progetto della base di datiRitornandoalprogettodellabasedidati, p possiamodistingueretrefasi:glaprogettazioneconcettuale la progettazione concettuale laprogettazionelogica laprogettazionefisica20BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 21. Laprogettazioneconcettuale La progettazione concettualeScopodellaprogettazioneconcettualeScopo della progettazione concettuale tradurreilrisultatodellanalisideirequisitiinuna:una :DESCRIZIONEFORMALEchedovressere: indipendentedalDBMSladescrizioneformalefariferimentoadun:MODELLOCONCETTUALE 21BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 22. Laprogettazioneconcettuale(cont.) La progettazione concettuale (cont ) Ladescrizioneconunmodelloconcettualeproduce: unoSCHEMACONCETTUALE, ciounauno SCHEMA CONCETTUALE, cio unarappresentazionesemplificatachedovrcomunqueconteneretuttiesoligliaspettiinteressantiperlacontenere tutti e soli gli aspetti interessanti per lagestionedellazienda 22 BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 23. Laprogettazioneconcettuale(cont.) La progettazione concettuale (cont ) Inquestafasecisidevepreoccuparedirappresentareilcontenutoinformativodellabasedi ppdatieliminandoleambiguittipichedellefrasiineliminando le ambiguit tipiche delle frasi inlinguaggionaturaleriesaminandoilglossarioedeliminandotuttiiriesaminando il glossario ed eliminando tutti ipossibiliconflitti23BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 24. Laprogettazioneconcettuale(cont.) La progettazione concettuale (cont ) loschemadovrrisultare: difacilecomprensionedapartedegliespertipp g p dellorganizzazioneaziendaleanchesenonespertidi informaticaloschemaundocumentodiprogettofondamentaleedovresserevalidatodalladirezioneaziendale 24 BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 25. Cosadeveesseremodellato? Cosa deve essere modellato?la CONOSCENZA CONCRETA: i fatti specifici CONOSCENZACONCRETA:ifattispecificichesivoglionorappresentareecheriguardanolaporzionedelmondoaziendaleriguardano la porzione del mondo aziendalechesivuolemodellarees.:l operaioNerisichiamaPaoloes : loperaio Neri si chiama PaololoperaioNeriabitainviaPo34l operaioBianchifailterzoturnoloperaio Bianchi fa il terzo turnoloperaioRossilavoraallamacchina5l impiegatoVerdilavoranell ufficio19limpiegato Verdi lavora nellufficio 1925 BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 26. Cosadeveesseremodellato? Cosa deve essere modellato?la CONOSCENZA ASTRATTA: CONOSCENZAASTRATTA:ifattigeneralicheclassificanoedescrivonolaconoscenzaconcretaelimitanoilmodoconcuiconoscenza concreta e limitano il modo con cuiquestapuevolveredalles.precedente:dalles precedente :glioperaihannounnomeedunindirizzosvolgonoturni,lavoranoallemacchine l t illl higliimpiegatilavoranonegliufficilastrazioneunmeccanismoinnatoli i i26 BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 27. Cosadeveesseremodellato? Cosa deve essere modellato? Inaltreparole: In altre parole: la CONOSCENZAASTRATTAinquadracicheesistee chesifainaziendae che si fa in azienda e laCONOSCENZACONCRETAcichesivuol conosceresuquellocheeffettivamentesifa,si conoscere su quello che effettivamente si fa si fatto,sifarinazienda la CONOSCENZA PROCEDURALE: i modi con cui siCONOSCENZAPROCEDURALE:imodiconcuisi operasullaconoscenzapermodificarlaoperricavare altrifatticonprocedimentidicalcolo(vedremopi altri fatti con procedimenti di calcolo (vedremo pi avanti) 27BasidiDati Laprogettazionedellabasedidati 28. Ilmodelloutilizzato Il modello utilizzato Sonostatipropostidiversimodelli,basatisu:pp, linguaggiformalieseguibilienoneseguibi