2010 02 22 Presentazione Cantieristica Italiana

Click here to load reader

Embed Size (px)

description

Presentazione che descrive il settore della cantieristica italiana, evidenziandone gli attori, le dimensioni, le tendenze, i numeri del 2009 e le minacce / opportunità.

Transcript of 2010 02 22 Presentazione Cantieristica Italiana

  • 1. LA CANTIERISTICA ITALIANAPANORAMA E PROSPETTIVECarrara, 19 febbraio 2010

2. INDICE CHI LA CANTIERISTICA ITALIANA LE PUNTE DI DIAMANTE ALCUNI DATI SULLA CANTIERISTICA ITALIANA IL PANORAMA MONDIALE EVOLUZIONE PASSATA E SCENARI FUTURI LA SFIDA PER IL FUTURO DEL SETTORE UN MODO E UN LUOGO PER PARLARE DEL SETTORE 3. LA CANTIERISTICA ITALIANA-ASSETTO PROPRIETARIO PUBBLICA PRIVATA POCHI PLAYER MOLTI PLAYER DI GRANDI DIMENSIONI DI PICCOLE DIMENSIONI ELEVATAFRAMMENTAZIONE 4. LA CANTIERISTICA PUBBLICA ITALIANA Alcuni nomi Fincantieri Cantieri Navali S.p.A con sede a Triestre e strutture produttive dislocate su tutto il territorio nazionale. Nuovi Cantieri Apuania S.p.A.- con sede a Marina di Carrara. 5. LA CANTIERISTICA ITALIANA PRIVATA E ANCANAPI principali cantieri navali privati italiani sono rappresentati dallA.N.CA.NA.P. Rosetti Marino S.p.A. Ravenna Cantiere Navale T. Mariotti Genova Cantieri Navali F.lli Giacalone Mazara del Vallo Cantiere Navale Di Pesaro Pesaro Cantiere Navale Vittoria Vittoria Adria Cantiere Navale Palumbo - Napoli Nuovo Arsenale Cartubi - Trieste Cantiere Navale Tringali Augusta 6. ALTRI CANTIERI NAVALI PRIVATI NON ANCANAPOltre ai cantieri Ancanap, vi sono altri cantieri privati nello scenario nazionale, tra cui: Cantieri Navali Visentini Porto Viro (RO) Cantieri San Marco La Spezia 7. TIPOLOGIA NAVI PRODOTTE CANTIERISTICACANTIERISTICA PUBBLICA PRIVATA Navi da crociera Navi passeggeri da crociera Ferries Traghetti passeggeri Ro-Ro Traghetti merci Navi militari Mezzi veloci Mega yachts Chimichiere Navi speciali Gasiere Rimorchiatori e SupplyVessel Yacht Navi da diporto Mezzi speciali per la ricerca elavoro in mare Navi appoggio Naviglio per enti governativi 8. CONVERSIONI DALLA CANTIERISTICA MERCANTILE ALLA NAUTICA DA DIPORTO Nel corso degli ultimi anni molti cantieri navali sono passati,con motivazioni e cause diverse, dalla cantieristica mercantile alla nautica da diporto. Ecco alcuni degliesempi pi eclatanti Cantiere Navale Ferrari Cantieri Baglietto SEC VSY - FIPA -Overmarine -Azimut Benetti Cantiere Orlando Azimut Benetti Cantiere Morini CNR Cantiere Tommasi Isa Yachts 9. LE PUNTE DI DIAMANTE DELLA CANTIERISTICA ITALIANA Caso A SEABOURN ODYSSEY costruita Scheda della nave dal Cantiere T. Mariotti di Genova Tipologia: Nave da Crociera Tonnellate 31.650 tsl Lunghezza 198,15 m Passeggeri 452 Persone imbarcabili: 800 N Cabine: 225 Motori: 4 Wartsila 12v32 Armatore: Seabourn Cruise Line Ltd 10. LE PUNTE DI DIAMANTE DELLA CANTIERISTICA ITALIANA Caso B Citt di Milazzo costruito da Rosetti Scheda della nave Marino S.p.A. Tipologia: Rimorchiatore Tonnellate: > 500 tsl Lunghezza: 32,50 m Armatore: Capieci Velocit: 12,50 nodi 11. LE PUNTE DI DIAMANTE DELLA CANTIERISTICA ITALIANA Caso C SILVER SPIRIT Costruita da Scheda della nave Fincantieri Cantieri Navali SpA Tipologia: Nave da crociera Tonnellate:36.000 tsl Lunghezza: 198,5 m Motore:2FP Wartsila Passeggeri:697 Persone imbarcabili: 918 Cantiere:Stabilimento Ancona Armatore:Silver Sea Cruises 12. LIVELLI OCCUPAZIONALICANTIERISTICA CANTIERISTICAPUBBLICAPRIVATA9.450 ADDETTI DIRETTI 1.350 ADDETTI DIRETTI Fincantieri: 9.250 Cantieri Ancanap: 1100 NCA: 200 Cantieri privati nonAncanap: 200 87,9% del totale 12,1% del totale Gli addetti diretti complessivi della cantieristica nazionale sono 10.750, a cui si aggiungono 40.000 addetti dellindotto. In percentuale, la cantieristica pubblica utilizza l87,9% degli addetti complessivi.Fonte: Assonave & Ancanap, 2009 13. FATTURATO CANTIERISTICA ITALIANA 2008 CANTIERISTICA CANTIERISTICA PUBBLICAPRIVATAFINCANTIERIANCANAP3 miliardi di euro534 milioni di euroNUOVI CANTIERI APUANIAALTRI CANTIERI 136 milioni di euro 83 milioni di euro TOTALE: 3.136.000.000TOTALE: 617.000.000= 3.753.000.0002008 14. PREVISIONI FATTURATO CANTIERISTICA ITALIANA 2009CANTIERISTICA CANTIERISTICAPUBBLICAPRIVATA FINCANTIERI ANCANAP 3 miliardi di euro 400 milioni di euro NUOVI CANTIERI APUANIA ALTRI CANTIERI 118 milioni di euro59 milioni di euroTOTALE: 3.118.000.000TOTALE: 459.000.000 = 3.577.000.000PREVISIONE 2009 15. LIVELLI PRODUTTIVI 2009 CANTIERISTICA CANTIERISTICA PUBBLICAPRIVATA 771.873 tsl. 144.836 tsl. 84%+ 16%=916.709 tsl2009La stragrande maggioranza della produzione sviluppata nelcorso del 2009 appannaggio della cantieristica pubblica con l84%.Fonte: Rina, 2009 16. TIPOLOGIA DI PRODUZIONE 2009 dati in tsl800.000733.873Ro-Ro700.000600.000Nave da Crociera 500.000 Pass. Local Service400.000300.000Chimichiere < 5000dwt200.000 158.000Altro100.0007.471 9.600 General Cargo 03.000 3.255 Dallanalisi come la produzione della cantieristica nazionalesia di fatto monoprodotto, essendo l80% circa della produzione rappresentato da navi da crociera. Fonte: Dati Rina, 2009 17. ANDAMENTO DELLA PRODUZIONE 2007-2009 (VOLUMI: migliaia di tslc)1400 12391200 1000 806 800684CONSEGNE 600 545 ORDINI 400200 13051 02007 2008 2009 Rispetto ai livelli record registrati nel 2007, lattivit dicostruzione mercantile italiana ha registrato nel 2008 e nel 2009 una notevole contrazione. Unica eccezione, una nave da crociera, acquisita nel dicembre 2009. Nel corso della settimana statoacquisito un ordine per due navi da crociera da 139.000 tsl. Fonte: Assonave, 2009 18. CAPACITA PRODUTTIVA MONDIALE e ITALIANA (in milioni di tslc)7012 60501022Altri 4017 Cina 30 8 Corea7 25Giappone 2020 11 10910 110200720102015 Nel 2007 la capacit produttiva mondiale era di 35 milioni di tslc.Secondo le stime la capacit produttiva mondiale sar di 57 milioni di tslcnel 2010 e di 70 milioni nel 2015. La capacit produttiva italiana di circa 800.000 tslc. Fonte: SAJ -, 2008 19. IL PANORAMA MONDIALE ANDAMENTO NUOVI ORDINI (dati in milioni di tslc)90 85,9807060 55,5- 50%5043,740 Nuovi ordini30 - 67%20 14,210 02006 2007 2008 2009 Anche a livello mondiale assistiamo ad una nettacontrazione degli ordinativi rispetto ai livelli record del 2007, con un calo delle nuove acquisizioni del 67% rispetto ai valori del 2008 che gi avevano registrato un sensibile calo del 50%rispetto al 2007. Fonte: Fairplay, 2009 20. ANALISI DEGLI ORDINI MONDIALI (domanda per tipologia in milioni di tslc)2006 20072008 2009Cruise 1,5 1,70,2 0,1 High Tech 18,720,5 11,4 3,2 Standard35,363,7 32,1 10.9 TOTALE 55,585,943,7 14.2I dati preconsuntivi 2009 registrano ordini per complessivi 14,2 milioni ditslc.Fonte: Assonave - Fairplay, 2009 21. ANALISI DEGLI ORDINI PER AREE DI PRODUZIONE (Quote di mercato per area di costruzione - in % di tslc) 100%5 310 7 90%12 17 25 80%19 70% UE+N 60%38 34 23 GIAPPONE34 50% COREA 40% CINA 30% 32 41 R.D.M.2634 20% 10%11 9 12 80% 20062007 2008 2009 Fonte: Assonave, 2009 22. ANALISI DEGLI ORDINI PER AREE DI PRODUZIONE Relativamente alle acquisizioni per aree di produzione emerge che: La cantieristica europea ha registrato una quota di mercato del 3% in tslc (rispetto al 5% del 2008), attraverso lacquisizione di navi ad alto valore aggiunto. Nel segmento standard gli ordinativi sono praticamente inesistenti, mentre rimane pressoch invariata la quota di mercato nel segmento high-tech all11% circa. La cantieristica giapponese ha ottenuto ordini per 3,5 Mil.Tslc corrispondenti al 24,9% del mercato contro il 17% del 2008. La cantieristica coreana perde la leadership a favore della Cina e penalizzata soprattutto dallassenza di ordini per unit portacontainer registra 3,2 Mil.Tslc, pari ad una quota di mercato del 23%. Il forte rallentamento della navalmeccanica coreana imputabile allelevata dipendenza dalla committenza estera, soprattutto europea, che nel 2009 ha emesso ordini pari al 21% del totale, contro il 39% del 2008 e il 47% del 2007. La cantieristica cinese, con acquisizioni pari a 5,8 Mil.Tslc, si assicura una quota del 41%della domanda, superando la Corea, rispetto al 32% del 2008. 23. ANALISI DEGLI ORDINI PER AREA ARMATORE (% di tslc)100% 90%21 80%41,4 39,2 46,770% 60%UE 46,6R.d.M.50%Giappone Corea40% 38,4 41,735,8Cina30% 11,720%8,3 4,45,310%9,93,94,8 16,23 8,39,3 0% 4 20062007 2008 2009Fonte: Assonave, 2009 24. ANALISI DEGLI ORDINI PER AREA ARMATORE - Considerazioni Dallanalisi degli ordini per area armatore emerge quanto segue: Nel 2009 larmamento europeo ha emesso ordini pari al 21% del totale, contro il 39% del 2008 e il 47% del 2007. Alla netta contrazione degli ordini dellarmamento europeo imputabile il forte rallentamento della navalmeccanica coreana, altamente dipendente dalla committenza estera. Nel 2009, larmamento giapponese ha subito un netto incremento, passando dal,8,3% all11,7% del 2008, trainando soprattutto la cantieristica nazionale. Larmamento giapponese ha infatti ordinato ai propri cantieri l80% del fabbisogno totale. Larmamento cinese ha progressivamente incrementato la propria quota, passando dal 8,3% del 2007, al 9,3 del 2008 e al 16.2% del 2009, trainando soprattutto la cantieristica nazionale come nel caso del Giappone. Il 46.6% degli ordini proviene dal Resto del Mondo. Non si tiene conto del fenomeno della cancellazione degli ordini per navi gi iniziate o da iniziare che ha raggiunto livelli molto significativi. 25. ANALISI RETROSPETTIVA E PROSPETTIVA CANTIERISTICA ITALIANA2007-2009 2010 MINACCE Sovraccapacit produttiva Drastico calo delle commesse nel Perdurante annullamento della corso degli ultimi 18 mesi. domanda Difficolt di accesso al credito Unica eccezione: una nave da Concorrenza paesi stranieri crociera da 130.000 tsl acquisita Ingresso della cantieristica del Far nel dicembre 2009.East (Vietnam) nel settore navi da crociera Contrazione del 30% del portafoglio, che a settembre 2009 OPPORTUNIT ammontava a quota 1,47 milioni di Ripresa del mercato tonnellate di stazza lorda Forte espansione mercato crocieristico Demolizione naviglio vetusto Forte espansione ricerca nel settore Creazione nuovi strumenti finanziari Espansione mercato petrolifero 26. GRAZIE PER LATTENZIONE Giancarlo Casani